Addio a 84 passaggi a livello, con l’accordo Regione-Rfi

“Una svolta per il futuro delle infrastrutture nel Veneto”. Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto definisce l’Accordo da lui sottoscritto oggi con L’AD di Rete Ferroviaria Italiana – RFI, Maurizio Gentile, che porterà alla soppressione di 84 di passaggi a livello, con un investimento iniziale complessivo di 117 milioni 600 mila euro, dei quali 72 milioni in capo a RFI e 45 milioni 600 mila euro in capo alla Regione. Già nel 2017, la Regione riconoscerà a RFI l’importo di 24 milioni 500 mila euro, nel 2018 6 milioni 100 mila euro, nel 2019 10 milioni 350 mila euro, nel 2020 4 milioni 250 mila euro, nel 2021 400 mila euro.

“Il lavoro paga sempre – commenta il Governatore – tanto che rispetto al 2010 abbiamo affrontato con successo importanti sfide: la soluzione del problema Sfmr con la sottoscrizione del lodo, il rinnovamento del materiale rotabile con l’entrata in servizio di molti nuovi treni, l’orario cadenzato che ci ha portato a una puntualità del 98% entro i cinque minuti, l’avvio della realizzazione del Treno delle Dolomiti, l’elettrificazione delle tre tratte pedemontane e dell’anello basso del bellunese, un nuovo accordo con Trenitalia che è in corso di definizione”.

“Con L’Accordo con Rfi di oggi verranno risolti anche i punti neri per la viabilità legati ai passaggi a livello – conclude – con una risposta forte alle necessità locali”.  L’importo necessario al finanziamento degli interventi previsti dal presente accordo è stabilito in € 117.600.000 ed è relativo ai lavori di tutte le opere sostitutive, comprensivo degli oneri di progettazione, fiscali, di quelli relativi alle interferenze ferroviarie, espropri e quanto altro necessario, ed è così suddiviso:  € 72.000.000 in capo ad RFI; € 45.600.000,00 in capo a Regione del Veneto (oltre agli oneri di progettazione in capo alla Regione stessa). Le eventuali economie che dovessero derivare nel corso della realizzazione del programma saranno riutilizzate per la realizzazione di ulteriori interventi previsti dal presente accordo. In alcuni casi, con un solo intervento sarà possibile eliminare anche due o tre passaggi a livello.

Quelli ricompresi a vario titolo nell’Accordo sono i seguenti:

Linea Mestre
– Quarto D’Altino km 1+337 Venezia

Linea Mestre – Treviso
– km 1+445 Venezia

Linea Camposampiero–Castelfranco V.
– km 3+750 Loreggia

Linea Camposampiero – Padova
– km 32+328 San Giorgio P.
– km 46+160 Padova

Linea Mestre – Castelfranco
– km 14+550 Noale
– km 17+093 Noale
– km 22+894 Piombino Dese
– km 27+358 Resana
– km 28+294 Resana
– km 30+517 Castelfranco V.to

Linea Mestre- Castelfranco
Noale: km 13+657, km 15+068
Salzano: km 10+212

Linea Mestre – Trieste
Roncade: km 19+611, km 21+551
Annone Veneto: km 48+541, km 49+801

Linea Bologna – Padova
Monselice: km 99+959, km 100+689, km 103+645

Linea Castelfranco – Bassano
Castello di Godego: km 38+184, km 38+657, km 39+570, km 40+565
Castelfranco Veneto: km 33+479, km 33+786, km 35+186, km 35+971, km 37+262, km 37+474
Loria: km 41+396
Rossano Veneto: km 42+834, km 42+790
Cassola: km 44+649, km 46+067, km 47+617, km 48+544

Linea Calalzo – Padova
Montebelluna: km 22+815, km 23+711, km 24+485, km 24+911, km 25+430, km 25+988, km 26+714

Linea Vicenza – Treviso
San Martino di Lupari: km 28+629
Vedelago: km 41+590
Paese: km 52+242
Treviso: km 59+110, km 59+345

Linea Vicenza – Schio
Vicenza: km 4+340, km 4+762

Linea Bassano – Padova
San Giorgio in Bosco: km 18+740, km 20+026
Santa Giustina in Colle: km 24+539, km 25+255, km 26+113, km 26+780

Linea Verona – Rovigo
Bovolone: km 31+550, 32+249, 36+077, int. SP2
Cerea: km 43+103, km 43+494, km 44+620
Legnago: km 133+297, km 137+831, km 138+447, km 139+129, Ospedale, km 55+373, km 55+683, km 56+419, km 56+823, km 57236, km 57+924
Castagnaro: km 64+857, km 65+116
Badia Polesine: km 68+048, km 68+647, km 70+044
Rovigo: km 96+458, km 97+204, km 97+429, km 97+713, km 98+322, km 98+839

Lascia un commento