Home Rodigino Adria Adria, i vandali continuano a imperversare per le strade della città

Adria, i vandali continuano a imperversare per le strade della città

Ancora atti vandalici tra le vie di Adria. In più di qualche domenica di giugno i residenti della zona Coop e precisamente delle vie Domenico Sampieri e Giovanni Amendola si sono svegliati con una brutta sorpresa, in quanto le varie automobili parcheggiate sul ciglio del marciapiede sono state rigate profondamente, probabilmente con un chiodo o delle chiavi, sulla fiancata che guarda la strada.

I vari fatti sono sicuramente accaduti dopo l’una di notte, dato che diversi residenti sono tornati verso quell’ora e non hanno notato nulla di strano, mentre alla mattina si sono resi conto del brutto scherzo ricevuto. I segni sono particolarmente distinguibili perché sono tutti in obliquo dal l’alto verso il basso, a parte qualche eccezione che vede tutta la fiancata rigata in orizzontale dalla punta alla coda del veicolo. È stato un atto voluto e studiato, considerando che nessuno del quartiere ha visto o sentito nulla, il che significa che i malviventi hanno aspettato di trovare le vie completamente libere e tutte le luci spente nelle case per darsi al loro malato divertimento.

In questo periodo, sono diverse le lamentele dei residenti, che nelle serate di venerdì e sabato, notano diversi ragazzi e ragazze che sostano nel parco Robert Baden- Powell, urlando e disturbando fino a tarda ora, ma che non sembrava avessero strane intenzioni. Una signora del quartiere spiega: “Vedo spesso ragazzi di ogni età passare per qua anche fino a mezzanotte o l’una, ma, a parte chiacchierare e a volte urlare, non si sono mai avvicinati alle auto”. “Un gesto veramente offensivo e assurdo”. Un uomo dice: “Non si può più avere la sicurezza di lasciare la propria automobile davanti a casa, perché sono subito pronti a rovinartela”. “Giochi veramente stupidi e che meriterebbero una bella punizione”. C’è da dire che qualche mese fa si era verificata più o meno la stessa situazione, in cui a diverse vetture erano stati frantumati i finestrini e lunotti, mentre ad altre erano stati distrutti gli specchietti laterali.

La situazione sta veramente degenerando, considerando che l’estate è ancora lunga e le possibilità per simili atti sono molteplici, ogni sera è buona per il ripetersi di questa azioni senza senso. I residenti hanno sporto denuncia verso “ignoti” nella speranza di recuperare una somma che copra almeno in parte i danni, e si spera in un provvedimento da parte del comune per un maggior monitoraggio di queste azioni. Insomma, una situazione che non cessa di essere complicata per le varie persone che lasciano fuori casa il proprio veicolo, con la paura che questo venga rovinato da qualche ragazzo che annoiato dalla vita si diverte a fare tutto questo. È chiaro che le autorità dovrebbero prendere delle serie precauzioni e chi nota qualcosa di anomalo dovrebbe segnalarlo il prima possibile per evitare brutte sorprese.

Stefano Spano

Le più lette