Adria, aperte le iscrizioni al corso “La cassetta degli attrezzi”

Con l’arrivo dell’autunno prende avvio il progetto di animazione sociale “Leggo Dunque Sogno”. Dal primo di settembre sono aperte le iscrizioni al corso gratuito in sei incontri “La cassetta degli attrezzi” che partirà il 23 settembre, alle ore 10,00 presso l’Aula Magna dell’IIS C. Colombo di Adria, e terminerà il 28 ottobre.

L’iniziativa è rivolta a studenti delle scuole superiori, volontari ospedalieri, operatori sanitari OSS, e volontari che intendono potenziare le proprie competenze o formarsi per essere di aiuto a coloro che si trovano in situazioni di svantaggio.
Relatrice la dott.ssa Elisabetta Spigolon, Coordinatrice Didattico e di Tirocinio del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università degli Studi di Padova, sede di Rovigo, che tratterà i temi dei servizi specifici rivolti a persone in difficoltà, dell’umanizzazione dei servizi ospedalieri, dell’accompagnamento e sostegno e del valore del dono. A chi frequenterà almeno l’80% delle ore del corso, verrà consegnato un attestato di partecipazione spendibile nel mondo del lavoro. Per gli studenti, ai quali è però richiesta la frequenza della totalità degli incontri, l’attività sarà valutabile come percorso di Alternanza Scuola-Lavoro e riconoscibile ai fini dei crediti formativi scolastici. Faranno seguito da ottobre due cicli di quattro incontri ciascuno, denominati “Storie raccontate” e “Scrittori e non”. Si passerà, da gennaio, alla fase esperienziale con le attività denominate la “Palestra della condivisione e sostegno”.

Il progetto “Leggo dunque sogno – Attivazione per la condivisione e il sostegno” è ideato dall’Associazione genitoriale di volontariato Attive Terre onlus e co-finanziato dal CSV di Rovigo. Numerosi i partner dell’iniziativa: dalle istituzioni scolastiche, quali l’Istituto Comprensivo Adria 1, il Liceo Bocchi-Galilei, l’Istituito Istruzione Superiore C. Colombo, alle amministrazioni comunali di Adria e di Papozze, alla Fondazione Scolastica C. Bocchi, al Conservatorio Musicale Antonio Buzzolla, alle varie altre realtà Cooperative ed Associative del territorio.

“Con questo progetto – dichiara il presidente dell’associazione Alessandro Andreello – si intendono svolgere concrete attività di utilità sociale, con l’obiettivo di rafforzare i legami sociali tra i cittadini e il mondo del volontariato, rivolgendosi a grandi e piccoli ma soprattutto alle persone disagiate e in difficoltà”.

Lascia un commento