Il “Sabato Azzurro” di Maerne regge al maltempo

Il maltempo arriva puntuale anche su Maerne, ma non intacca l’entusiasmo delle attività coinvolte nell’organizzazione del “Sabato Azzurro”, che scommettono sull’evento: mentre un po’ in tutta la provincia gli appuntamenti in programma ieri saltavano per le previsioni meteo, i commercianti di Maerne sceglievano di provarci. Venendo, alla fine, premiati, nonostante una Notte Azzurra finita anzitempo.

Grazie, soprattutto, all’associazione Maerne Viva coordinata da Francesca Trevisan, a Confcommercio del Miranese e al Comune di Martellago. Il primo “Pomeriggio Azzurro” è stato un successo, con più di 35 bambini (per circa metà dei quali i genitori avevano addirittura prenotato telefonicamente il servizio) che hanno partecipato alle animazioni proposte dai vari laboratori per consentire ai genitori di godere tranquillamente di qualche ora di shopping.

E’ il primo esperimento di questo genere nel Miranese: un servizio di baby sitting qualificato e completamente gratuito per consentire a mamma e papà di fare acquisti sotto casa serenamente, godendo della nuova piazza, recentemente riqualificata e dei suoi negozi.  Con questo spirito e queste premesse, sospendere la Notte Azzurra sarebbe stato un peccato. Nel primo pomeriggio i commercianti hanno così deciso di provarci e la loro tenacia è stata premiata: alle 20 la Notte si è accesa come da programma, con animazioni, balli, mostre e il percorso gastronomico proposto da locali e ristoratori. A metà serata qualche goccia ha fermato solo due animazioni e solo dopo le 23 la pioggia, scesa più copiosamente, ha costretto a fermare quasi tutta la musica e le danze. La festa è comunque proseguita nei locali.

Alla fine sono state qualche migliaio le presenze registrate solo alla sera, con una manifestazione che comunque ha potuto svolgersi, nonostante il maltempo. Per questo i commercianti sono soddisfatti: «Lo spirito dei titolari delle attività è rimasto positivo per tutta la giornata e questo è il dato più bello che porta in dote questo Sabato Azzurro – afferma il direttore di Confcommercio del Miranese, Tiziana Molinari – nel pomeriggio il centro è stato movimentato dagli animatori del baby sitting e la sera le attività non hanno mancato di esserci, aperte ma anche presenti in piazza con i loro gazebo. Alcune hanno tenuto aperto anche fino a mezzanotte, nonostante la pioggia». Con una novità che è piaciuta molto: l’utilizzo dei negozi sfitti, iniziativa realizzata grazie a Maerne Viva. Normalmente sono un pugno sull’occhio nelle nostre moderne piazze, ma in quest’occasione (sicuramente da replicare, anche in altri centri), sono stati trasformati in apprezzate sedi di mostre d’arte, capaci di qualificare ulteriormente il centro.  Anche in quest’ultima Notte 2017, Confcommercio del Miranese ha sottoposto ai presenti un questionario sulle frequentazioni delle Notti nel Miranese: il 36% degli intervistati ha affermato di arrivare da fuori Comune, per il 35% si è trattato della prima “notte bianca”, per il 31% della seconda.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Site created by ElectricSheeps.com - IT Solution & Web Design