Si conclude “Sogno d’estate” a Chioggia

Giunge agli ultimi appuntamenti Sogno d’estate 2017, il progetto ideato e organizzato da Arteven con le varie Amministrazioni Comunali nell’ambito di Reteventi 2017 – Regione Veneto – Città Metropolitana di Venezia. Quasi a salutare l’Autunno che arriva, Sogno d’Estate propone tre concerti suggestivi e particolarissimi al calare del sole presso il Chiostro della Chiesa S.ta Caterina alle ore 19.00.

Il 15 settembre il Coro Lirico Patavino si esibirà in un concerto ricco di suggestioni. Il tramonto, la luna, le stelle, la notte, il fuoco, il vento, l’alba, la preghiera troveranno spazio e voce in musica.  Partendo dal Tramonto di Giuseppe Verdi si arriverà alla preghiera “Dal tuo stellato soglio” tratta dal Mosč in Egitto di Rossini, percorrendo brani che inneggiano alla luna, al fuoco, allo zefiro, alle stelle…

Protagonisti della serata i solisti Selli Franco tenore, Cecilia Tartaro soprano, Antonio Cervato tenore e, ovviamente, il Coro Lirico Patavino Giuseppe Verdi diretto dal Maestro Pietro Perini. Il 22 settembre sarà il turno di un duo d’eccezione: Dejan Bogdanovich al violino e Gabriele Maria Vianello al pianoforte. Bogdanovich è riconosciuto a livello internazionale come solista, straordinario esecutore di musica da camera e insegnante. Fin dal suo debutto è stato ammirato dal pubblico, affascinato dalla sua tecnica impeccabile, dalla bellezza del suono e dall’interpretazione della musica. Dopo aver eseguito i concerti di Paganini (No. 1) e Mendelssohn con l’Orchestra Sinfonica di Dubrovnik a soli 17 anni e conquistato titoli prestigiosi in concorsi internazionali a Vienna e Zagabria, ha studiato in Russia con Tretiakov che ha scritto di lui: “Dejan è un musicista di grande raffinatezza e arte”.

Ora vive in Italia, dove è stato solista in orchestra per tour in Europa, Russia, America Latina e Canada, sia come violinista che in coppia al pianoforte. I suoi compagni di viaggio sono due importanti violini, uno creato da Franco Simeoni, il secondo figlio dell’arte di Andrea Guarneri. Gabriele Maria Vianello cominciò a studiare pianoforte accanto al padre, a soli sei anni. Già a sedici anni le sue performances riscuotevano un grande successo di pubblico. Dopo il diploma al Conservatorio di Venezia decise di specializzarsi ulteriormente, i risultati sono riscontrabili nelle parole di Maria Tipo: “Il suo grande senso della musica, sensibilità e intelligenza sommate a una seria preparazione tecnica e musicale gli permettono di calarsi nei repertori pianistici con grande sicurezza, per performances eccellenti”. Vianello ha vinto numerosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, oggi è professore al Conservatorio di Venezia.

Sogno d’Estate 2017 si concluderà il 29 settembre in compagnia dell’Ensemble barocco del Conservatorio B. Marcello. In scena una formazione Barocca, il sestetto Sonus Aquae formato da studenti e diplomati del Conservatorio di Venezia. L’ensemble eseguirà un repertorio che spazierà dal tardo rinascimento al barocco, omaggiando autori celeberrimi come Monteverdi, Handel, Telemann, Marini, Kapsberger e Loeillet. Il sestetto Sonus Aquae è composto da Ornella Carnio mezzosoprano, Alessandra Scatola violino barocco, Silvia Dell’Agnolo oboe barocco, Riccardo Favero cembalo, Davide Gazzato arciliuto e percussioni, Dario Pisasale tiorba e chitarra barocca.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Site created by ElectricSheeps.com - IT Solution & Web Design