Venicemarathon: gruppo di testa sbaglia strada, vince un italiano

A volte il navigatore servirebbe anche dove non te lo aspetti. Alla Venice Marathon, ad esempio: sarebbe stato utile ai sei podisti africani che dopo 42 chilometri di fatiche si erano posizionati in testa. Il risultato della gara sembrava ormai deciso, ma poi tutto è cambiato: il gruppo di testa ha sbagliato strada e a tagliare per primo il traguardo è stato un atleta locale.

Il gruppo non ha imboccato il sottopasso che li separava dal rush finale, ma hanno seguito la moto apripista andando a finire su una pista ciclabile. Scoperto l’errore, il danno ormai era fatto. Così il primo posto è andato a Eyob Faniel, podista italiano di 24 anni, con un tempo di due ore, 12 minuti e 16 secondi. Era da 22 anni che un atleta italiano non vinceva la maratona: l’ultimo era stato Danilo Goffi nel 1995.

Felicissimo e incurante delle polemiche il vincitore, che su Facebook ha risposto così ai detrattori: “Grazie a tutti voi che avete tifato per me e per i tanti messaggi! Per chi vorrebbe rovinare questo momento io leggo solo bla bla bla bla

Lascia un commento