Home Politica Elezioni 2018: chi sono i parlamentari veneziani a fine mandato?

Elezioni 2018: chi sono i parlamentari veneziani a fine mandato?

E ’ molto probabile che a marzo si vada a vo- tare il nuovo Governo del Paese. L’ultima volta votammo nel 2013 e i risultati definitivi in Veneto assegnarono il premio di maggioranza al Senato al centrodestra che portò a casa 14 senatori su 24, mentre alla Camera, in virtù della vittoria a livello nazionale, il centrosinistra, che al Senato si era fermato a 4 eletti, si aggiudicò in tutto (tra i due collegi Veneto 1 e Veneto 2) 23 deputati, staccando nettamente il centrodestra fermo a 12 e il Movimento 5 Stelle che aveva eletto 10 rappresentanti alla Camera. Da allora abbiamo assistito a diversi cambi di casacca, tanto che occorre fare il punto.

I Parlamentari veneziani sono 16. Sono 16 gli eletti nel territorio veneziano nel 2013 al Senato della Repubblica e alla Camera dei Deputati, e giunti a fine mandato. Tanti nel corso della legislatura eletti tra le fila di un partito, hanno terminato il mandato in un’altra formazione politica. Tre gli eletti al Senato nel veneziano. Per il Pdl (ora Forza Italia) è entrato Nicolò Ghedini di Santa Maria di Sala. Fa parte del gruppo dei senatori di Forza Italia, fedelissimo di Silvio Berlusconi di cui è stato avvocato anche nel caso “Ruby”. Sempre nel centrodestra, è entrato al Senato nel 2013 con il Pdl Mario Dalla Tor di Marcon, che però poi ha aderito alla formazione politica di Angelino Alfano. Per il Pd in Senato è stato eletto l’ex magistrato Felice Casson che ha aderito da febbraio di quest’anno al gruppo “Mdp – Articolo1” che fa riferimento a Pierluigi Bersani. Casson originario di Chioggia, è’ membro della giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e membro della 2ª commissione permanente (Giustizia). E’ membro anche della commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro.

Fra i deputati invece sono stati eletti per il Movimento 5 Stelle: Arianna Spessotto di San Donà, anche tesoriere di M5S alla Camera, Emanuele Cozzolino di Mirano, membro della commissione di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro e segretario durante la legislatura della Ia commissione Affari Costituzionali della Presidenza del Consiglio e Interni. Infine fra i grillini anche il veneziano Marco Da Villa. Nel centrosinistra alla Camera sono stati eletti fra le fila del Pd il veneziano Pierpaolo Baretta, ex sindacalista che ora ricopre incarichi di governo come sottosegretario all’Economia, Andrea Martella originario di Portogruaro, vice presidente del gruppo dei deputati Pd e la deputata Sara Moretto sempre di Portogruaro.

Eletti nel Pd, ma ora aderiscono a “Mdp – articolo1“, l’ex pro-sindaco di Venezia Michele Mognato, componente della commissione parlamentare per le questioni regionali e componente della IX commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni della Camera. In Mdp anche il deputato Davide Zoggia ex presidente della provincia di Venezia e la mestrina Delia Murer. Nel centrosinistra l’ex sottosegretario e viceministro Enrico Zanetti eletto in Scelta Civica, si è avvicinato al movimento “Libera Italia“ dell’ex sindaco di Verona Flavio Tosi. Infine eletto con Sel nel veneziano Giulio Marcon, originario di Roma, ora capogruppo alla camera del suo partito. Nel centrodestra eletto alla Camera dei Deputati per il Pdl, il veneziano Renato Brunetta ora capogruppo di Foza Italia. Per La Lega Nord Emanuele Prataviera di san Stino di Livenza, che però adesso aderisce al gruppo misto “Fare- Pri “ dell’ex sindaco Tosi, è componente della commissione “Politiche dell’Unione Europea”.