giovedì, 11 Agosto 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeVenetoAttualitàAscensori in Veneto: la regione al 18esimo posto fra le regioni italiane

    Ascensori in Veneto: la regione al 18esimo posto fra le regioni italiane

    Banner edizioni

    Da un’analisi di thyssenkrupp Elevator Italia, azienda specializzata in ascensori e scale mobili, emerge che il Veneto è una delle regioni con meno presenza di ascensori in Italia.  Con un edificio con ascensore ogni 208 persone, la nostra regione si classifica così al 18esimo posto fra le regioni italiane per densità di ascensori.

    Dalla stessa ricerca emerge inoltre che Verona e provincia si collocano al primo posto in Veneto per presenza di ascensori (1 edificio con ascensore ogni 160,2 abitanti). Nella sola città di Verona – settima fra le città italiane con più ascensori per abitanti – c’è un edificio con ascensore ogni 67 abitanti. Al secondo posto troviamo la provincia di Venezia, 70esima a livello nazionale: 1 ogni 173 cittadini. Al terzo posto c’è la provincia di Vicenza (1/227, 91esima a livello nazionale). In ordine troviamo poi Padova (1 edificio con ascensore ogni 229, 92esima), Treviso (1/244, 98esima), Belluno (1/247, 99esima). Chiude la classifica Rovigo con un edificio con ascensore ogni 400 cittadini. Padova, con un edificio con ascensore ogni 99 abitanti,si classifica 20esima in Italia. Infine Venezia, con uno ogni 164 cittadini, è la 26esima fra le città prese in esame.

    L’ascensore oggi è il mezzo più usato al mondo: i 12 milioni di impianti esistenti vengono utilizzati da un miliardo di persone.

    L’Italia è il Paese che ha il parco ascensori più vasto, ma anche più “anziano” in Europa: circa il 40% degli impianti in funzione ha più di 30 anni e oltre il 60% non è dotato di tecnologie moderne capaci di garantire un livello assoluto di sicurezza agli utenti. Gli impianti installati prima del 1999 non sono infatti dotati delle moderne tecnologie in grado di garantire il livello di sicurezza minimo richiesto dagli standard Europei (Nuova Direttiva Ascensori 2014/33/UE), si pensi ad esempio ai sistemi di chiamata d’emergenza, ai sistemi di chiusura delle porte automatiche, al livellamento tra piano e cabina di ascensore.

    Per molti l’ascensore è una necessità, pensiamo alle persone con disabilità motorie o agli anziani, e il tema della sicurezza resta quindi una priorità da prendere in estrema considerazione.

     

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni