Autonomia e nuove abilità: l’associazione “Giovani e Amici” apre un nuovo nucleo

“Germoglia la quarta foglia del nostro Trifoglio a Monselice. Il gioco di parole non è affatto casuale per descrivere l’inaugurazione del quarto nucleo di Gruppo Appartamento “Trifoglio” per persone con disabilità aperto di recente». Con evidente soddisfazione Andrea Trevisani, presidente della Cooperativa sociale “Giovani e Amici”, presenta il nuovo spazio destinato ai progetti di vita autonoma dei diversamente abili nel residence di Viale della Repubblica. «Il nome “Trifoglio” nasce dalla convenzione che la disabilità non sia una condizione speciale o eccezionale» aggiunge Trevisani «ma rientri nella normalità. Il quadrifoglio si ottiene con il percorso di autodeterminazione che ogni utente deve percorrere per arrivare a raggiungere delle autonomie e non è frutto della fortuna e del caso ma di duro lavoro. Ognuno di noi a una certa età esce di casa e inizia il suo percorso di vita e così deve essere anche per le persone con disabilità. Il nostro compito di operatori è quello di essere mediatori e facilitatori nella costruzione di un ruolo sociale dei nostri utenti».

I gruppi appartamento rientrano tra servizi rivolti a persone con disabilità dell’Uls 6 Euganea. Ogni struttura, normali appartamenti inseriti in condominio, può ospitare fino a 6 persone con disabilità medio-lieve e buoni livelli di autonomia. “Giovani e Amici” si occupa già di due strutture residenziali a Terrassa e di un’altra a Monselice. «Per noi il Gruppo Appartamento rappresenta un diritto per la persona con disabilità di poter essere autonomi e autodeterminarsi come sancito dalla Convenzione Onu per le persone con disabilità», conclude Trevisani consegnando le chiavi ai primi inquilini del “trigofoglio”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento