Garanzia giovani: i dati al 30 novembre 2017. Il 54% del totale degli iscritti ha trovato un impiego

Sono stati raccolti e diffusi i dati relativi al programma Garanzia Giovani, aggiornati al 30 novembre 2017.

Per gli iscritti al programma, la formazione risulta in assoluto la misura più erogata (il 70% di quanti hanno iniziato un’attività ha seguito anche un percorso di formazione), seguito dal tirocinio (57%), che raramente rappresenta però l’unica attività intrapresa.

Considerando esclusivamente i rapporti di lavoro dipendente, i giovani che hanno trovato lavoro dopo l’adesione sono complessivamente 57.229 (il 54% del totale degli iscritti), molti dei quali risultano tuttora occupati. Riguardo al primo contratto stipulato, il 34% ha sottoscritto un contratto a tempo determinato, il 25% di apprendistato, che rappresenta sempre di più uno dei rapporti di lavoro privilegiati per l’inserimento dei giovani nel mercato del lavoro, e il 20% un rapporto di lavoro somministrato, mentre quelli inseriti nel mercato del lavoro direttamente con un contratto a tempo indeterminato sono il 12%.

La distribuzione provinciale degli occupati riflette quella di residenza dei giovani iscritti: al primo posto Vicenza, dove si concentra il 18% di quanti hanno avuto un’opportunità di lavoro, seguita da Treviso (16%), Padova (15%), Verona (13%), Venezia (12%), Rovigo (4%) e Belluno (4%), oltre a una quota di giovani che ha trovato lavoro fuori regione. I settori che hanno assorbito il maggior numero di occupati sono il turismo, l’industria metalmeccanica e il commercio al dettaglio.

Nel 2017 le assunzioni agevolate con il nuovo Incentivo Occupazione Giovani sono state 4.146.

Lascia un commento