Prefabbricati nell’hub di Conetta, governo chiede parere al Comune

“Questa chiusura non s’ha da fare”: hanno una vena manzoniana i recenti sviluppi  riguardanti l’accoglienza nella ex base militare di Conetta. Altro che chiusura: il Governo ha chiesto il parere del Comune di Cona per la posa in opera di prefabbricati all’interno della ex base di Conetta, da destinare ad alloggio per i richiedenti asilo. Per questo motivo, il sindaco Alberto Panfilio ha invitato tutti i cittadini ad un’assemblea pubblica che si terrà venerdì 26 gennaio alle ore 20.30 presso il Centro Civico di Pegolotte. In tale circostanza, i presenti saranno invitati ad esprimere il proprio pensiero in merito alla discussa iniziativa.

Disapprovazione per il progetto giunge da parte delle associazioni del territorio: “Abbiamo sempre sentito dire da tutti, che i profughi ospitati nell’hub di Conetta erano troppi e bisognava trovare loro una collocazione dignitosa, meglio ancora chiudendo l’ex base” scrive nella propria pagina Facebook la Pro Loco di Cona Frazione di Conetta che cita le parole del vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, in occasione della Marcia della Pace in merito alla “concentrazione inopportuna” dei richiedenti asilo nella ex base missilistica. “Ora invece qui si parla di installare prefabbricati, in netto contrasto con quanto detto – prosegue la Pro Loco -. La nostra opinione? No”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento