Vicenda piscina Baldetti, finalmente l’epilogo

“Oggi è una giornata storica”. Così il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin annuncia l’epilogo dell’annosa vicenda dell’ex piscina Baldetti e del project financing per la realizzazione del polo natatorio in viale Porta Po, frutto di una lunga trattativa che ha interessato tutti i soggetti coinvolti nel contenzioso, che ha portato l’ente comunale ad un indebitamento per quasi 8 milioni di euro. La questione, su mandato della giunta, è stata seguita dall’avvocato civico Ferruccio Lembo, che ha interagito con le parti coinvolte, in collaborazione con i dirigenti alle Risorse finanziarie e ai Lavori pubblici. “Unipol Banca – ha proseguito il sindaco – ha accettato il percorso che vedrà uscire di scena il Comune di Rovigo dalla responsabilità in solido verso terzi, pertanto è stata cancellata la surroga. La questione si chiude con il pagamento di due milioni e 303mila euro da parte del Comune, il quale si vedrà restituita l’area rimasta in viale Porta Adige. Si è così evitato il rischio di ulteriori importanti esborsi da parte del Comune, che avrebbero creato seri problemi al bilancio dell’amministrazione”.

Veneto Nuoto ha ricevuto formale comunicazione da Unipol Banca, della chiusura anticipata del rapporto finanziario. Fatto che ha liberato il Comune da ogni responsabilità. I soldi dovuti, come ha spiegato il sindaco, “saranno reperiti dal credito recuperato da Acquevenete e quindi non si andrà ad intaccare la spesa corrente”. Il tutto verrà formalizzato attraverso un apposito consiglio comunale. “La cosa fondamentale che segna un avvenimento storico per il Comune e per la città – ha concluso il sindaco – è che l’amministrazione è fuori da ogni responsabilità. Grazie alla tenacia, all’impegno e alla costanza messi, possiamo finalmente dire di avere chiuso definitivamente questa vicenda ereditata, che Il Sindaco Massimo Bergamin non ci faceva dormire la notte

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento