È boom di parrucchieri abusivi

Nel Miranese è boom di parrucchieri abusivi, gli artigiani passano al contrattacco. “Lo sosteniamo da mesi e adesso abbiamo deciso di segnalare tutto formalmente alla Guardia di Finanza: il Miranese è pieno di parrucchieri ed estetisti che lavorano in nero. Ora basta”. L’Associazione Artigiani Piccole Imprese e Professioni del Miranese, che ha sede a Santa Maria di Sala in via Einstein, e che conta ben 1.100 imprese affiliate, tra le quali 97 attive proprio nel settore benessere, passa al contrattacco. Da tempo impegnata nella ricerca di una soluzione per debellare quello che è avvertito come “un autentico massacro per chi rispetta le regole”, l’Associazione alza il tiro. Mira al cuore del problema e si rivolge alle forze dell’ordine. “L’abusivismo in questo settore è una vera e propria piaga, dilagata negli anni della crisi. Nei sette Comuni del Miranese – affermano il presidente dell’Associazione Guido Codato e il funzionario Andrea Dal Corso – oltre ai parrucchieri e agli estetisti iscritti alla Camera di Commercio, si stima ce ne sia un 30-40 per cento in più che si muove nell’ombra. Con totale sprezzo dei pesanti oneri che gravano sulle spalle di un operatore regolare”. “Avevamo promesso – riferisce Andrea Dal Corso – che avremmo segnalato ogni caso di attività abusiva di parrucchieri ed estetisti. E così abbiamo fatto. Consapevoli della necessità di impegnarci in azioni mirate ed efficaci, abbiamo raccolto le numerose segnalazioni che arrivavano dai nostri associati e le abbiamo riferite alle forze dell’ordine, alle quali va il nostro ringraziamento, perché si sono dimostrate molto attente, il loro è stato un aiuto prezioso”. Ancora Dal Corso: “Abbiamo già avuto i primi riscontri: alcuni dei casi segnalati sono emersi dal nero e hanno aperto una regolare attività. Segno che abbiamo intrapreso la strada giusta”. “Una strada ancora lunga – tiene a precisare il capo della categoria parrucchieri ed estetisti dell’associazione, Andrea Preo – c’è ancora molto da fare. È nostra intenzione coinvolgere gli enti. Stiamo lavorando a un’iniziativa per operare nel territorio in sinergia con i Comuni. Quello di Salzano, con il vice sindaco Gianni Bolgan, si è già detto disponibile a collaborare”.

Filippo De Gaspari

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento