Elezioni 2018: incontro con candidati Pd a Cavarzere

A una settimana dal 4 marzo, mentre il tempo stringe e la corsa per raccimolare voti si fa sempre più frenetica, si è svolto ieri presso il circolo Pd di Cavarzere un incontro con i candidati del Partito Democratico del territorio. All’incontro, introdotto dalla segretaria di circolo Sabrina Perazzolo, hanno partecipato il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, candidato al Senato nel collegio uninominale che include Rovigo, Choggia, Cavarzere, Cona, Riviera del Brenta e Miranese, e Barbara Penzo, candidata nel collegio proporzionale Veneto 1.

“Stiamo facendo una campagna elettorale controcorrente – ha detto Baretta -, parlando il più possibile con le persone, nell’intento di adattare i programmi nazionali e contestualizzarli nel territorio. Eppure, nei miei lunghi tour fra i Comuni, non riesco mai ad incontrare un mio avversario”. L’idea, lanciata dal sottosegretario, di un confronto pubblico fra candidati all’uninominale “perché i cittadini li conoscessero”, infatti, non ha incontrato uno scarso entusiasmo fra i suoi avversari. Eppure, questa la convinzione di Baretta, “continuo a credere che la differenza la faccia la persona”.

Dopo aver illustrato il suo programma, che intesta vede un impegno a favore di lavoro, diritti  efamiglie, Baretta si è appellato ai presenti: “La sfida elettorale è così complicata che abbiamo bisogno di essere uniti il più possibile. Per questo vi chiediamo un impegno, vero, convinto, sorridente, perché la gente vi guarda in faccia”.

L’attaccamento al territorio il punto forte di Barbara Penzo: “C’è un lavoro che nel territorio bisogna fare – ha dichiarato -. Sto spendendo tantissimo della mia vita perchè ci credo, perché mi piace, perché non voglio pensare che altri possano governare queste terre senza avere un inimo di indirizzo, di storia  e di progettualità politica. Se proviamo a concepirlo nella nostra testa – ha concluso -, noi siamo il braccio vostro per poterlo fare”.

 

 

Lascia un commento