Gioco d’azzardo. A Cadoneghe spesi mille euro a testa, Vigodarzere invece è più “virtuoso”

Abbiamo messo a confronto i dati dei due Comuni dall’inchiesta “L’talia delle slot”. Nel 2016 gli italiani hanno speso 95 miliardi nel gioco, oltre la metà (pari a circa 49 miliardi) solo in slot machine e videolottery. Pari a più di due manovre finanziarie. Gratta e vinci, lotterie, superenalotto, scommesse sportive, lotto, macchinette, gioco online, ippica, bingo sono stati messi ai raggi X nell’inchiesta “Italia delle slot” i cui dati sono stati presentati di recente. La fotografia scattata riguarda anche i Comuni di Vigodarzere e Cadoneghe. A Cadoneghe la media pro capite di euro giocati è di 1004 suddivisi in 470 euro pro capite scommessi in AWP (new slot) e in 535 euro giocati in VLT (videlottery). Il Comune di Cadoneghe ha una popolazione di 16.199 abitanti con un reddito procapite di 21.666 euro. Le Videolottery accettano anche banconote, sono presenti in locali dedicati e consentono giocate e vincite più alte.

Le AWP, chiamate anche new slot, accettano solo monete e sono presenti anche in bar e tabaccherie. A Cadoneghe le giocate complessive in entrambi i sistemi sono state pari a 16, 27 milioni di euro suddivisi in 7,6 milioni di euro scommessi in Awp e 8,7 milioni di euro. A Cadoneghe il totale degli apparecchi presenti è di 123 (96 awp e 27 vlt). Un numero che ogni mille abitanti è di ben 7,6 (5,9 awp e 1,7 vlt). Da un confronto con l’anno precedente (2016 su 2015) le giocate complessive hanno visto un aumento del 24,8 per cento e le giocate, sempre nel paragone tra le due annate, sono passate dagli 804, 6 pro capite ai 1004,6 pro capite. Più “virtuoso” Vigodarzere. Secondo l’indicatore dei Monopoli più l’indice è alto e più il Comune è virtuoso e quindi con una bassa diffusione di slot e con poche giocate. Con riferimento al 2016, su una scala da 1 a 5 Vigodarzere è a 4: è considerato “virtuoso” perché non ci sono VLT e ci sono state poche giocate. La media è di 285 euro per ogni abitante. Nel 2016 sono stati spesi per giochi a Vigodarzere poco meno di 3,78 milioni (a parità di reddito pro capite ad esempio proprio con Cadoneghe). Gli abitanti di Vigodarzere sono 13.056 con un reddito pro capite di 20.435. Gli apparecchi AWP presenti sul territorio comunale sono 41; non esiste alcuna videolottery. Il numero di apparecchi per abitante è, dunque, pari a 3,1.

Rispetto al 2015 si è registrato, comunque, un aumento di macchinette (sempre AWP) pari ad un più 3,1 e delle giocate con in più 1,8 per cento. Nel 2015 ogni cittadino spendeva 285,2 euro in giocate passati a 289,4 euro nel 2016. “L’Italia delle slot” raccoglie dati totali sulle macchinette presenti in ogni comune e sulle giocate per comune parametrati rispetto a popolazione e reddito. Il tutto confrontato su due anni: 2016 e 2015. Per ogni comune viene fornita una scheda con visualizzazioni grafiche di facile e intuitiva comprensione. Sono a disposizione mappe e grafici che descrivono il fenomeno slot in relazione a giocate e reddito procapite.

Nicoletta Masetto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento