Sanità, Rovigo, Adria, Cavarzere e Merlara fanno squadra

Quattro realtà assistenziali del Polesine fanno squadra e mettono in comune l’acquisto di beni servizi, la formazione del personale la gestione di servizi aziendali.
Ieri nella sede Iras di via della Resistenza 4, a Rovigo, il commissario straordinario dell’Istituto rodigino, Tiziana Stella, insieme alla presidente del Centro Servizi Anziani di Adria, Sandra Passadore, al presidente dell’Ipab “Andrea Danielato” di Cavarzere, Fabrizio Bergantin e alla responsabile del Centro servizi per anziani “Pietro e Santa Scarmignan” di Merlara, Roberta Meneghetti, hanno firmato l’accordo di programma per aggregare alcuni dei servizi comuni tra i quattro istituti.
“E’ un passaggio storico per valorizzare e razionalizzare i servizi assistenziali per la terza età e per le persone non autosufficienti – sottolinea l’assessore regionale al Sociale che ha promosso la sinergìa –. In questo modo il Polesine accoglie le indicazioni della legge regionale di razionalizzazione degli enti sociosanitari e anticipa uno degli orientamenti-chiave della riforma delle Ipab: aggregare e realizzare economia di scala, per contenere i costi e rendere servizi migliori e più efficienti agli ospiti e alle loro famiglie. Come dice il detto popolare “l’unione fa la forza”: quattro istituti che mettono in comune acquisti, servizi gestionali e formazione, potenziano la loro funzione e saranno in grado di generare risorse per un nuovo welfare”.

Lascia un commento