Truffe, anziani nel mirino

Un anno da incubo sotto il profilo delle pratiche commerciali aggressive, e delle truffe porta a porta che sono raddoppiate nell’area della Riviera del Brenta e del Miranese, mentre pratiche commerciali aggressive e raggiri telefonici in termini percentuali dall’inizio del 2017 sono lievitati del 65%. A tratteggiare il quadro è Alfeo Babato, referente dell’associazione Federconsumatori del comprensorio. Intanto contro i truffatori si muovono le forze dell’ordine che hanno compiuto arresti a Mira e a Scorzè proprio nelle ultime settimane. “Nel 2017 – spiega Babato – ci sono stati segnalati oltre 310 casi fra pratiche commerciali aggressive e raggiri telefonici da parte di operatori dell’energia, della telefonia mobile, e anche da parte di venditori di servizi on line e di prodotti per la casa, e pacchetti vacanze. Le vere e proprie truffe o tentate truffe porta a porta sono passate da 30 a 55”. I casi di truffe porta a porta arrivate a Federconsumatori e poi segnalate dalle vittime in tanti casi alle forze dell’ordine sono quelle per lo più della finta cauzione (cioè del falso carabiniere o avvocato) e dell’abbraccio. La tecnica è consolidata: un finto carabiniere chiama a casa di anziani parlando di un familiare che fa finta di conoscere, che a suo dire sarebbe finito nei guai con la legge. Per aiutarlo suggerisce di rivolgersi a un finto avvocato, e depositare sul conto corrente una somma anche di 3-4 mila euro. A Scorzè e Mira i carabinieri sono entrati in azione e sono scattate le manette nei confronti degli sciacalli. Con la tecnica del finto abbraccio o della vecchia conoscenza invece, ad agire sono per lo più delle donne, che fanno finta di conoscere le persone che “agganciano”. Le pratiche commerciali aggressive sono passate da quasi 200 del 2016 a oltre 310 segnalazioni nel 2017: gli operatori telefonano soprattutto ad anziani. Nella maggioranza dei casi, gli operatori riescono a volte far stipulare contratti telefonici alle persone interpellate. E poi fioccano le disdette. I paesi più colpiti: Martellago e Scorzè, Dolo, Mirano, Spinea e Mira.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento