Una nuova vita per l’Ipab Danielato di Cavarzere

“È ormai prossimo all’apertura la prima parte del nuovo edificio residenziale per anziani del Centro Andrea Danielato. Presumibilmente entro la prossima estate saranno trasferiti nella nuova residenza gli attuali 69 ospiti della struttura. Questo permetterà di iniziare nell’estate i lavori per la realizzazione del secondo stralcio dell’intervento che verrà completato entro la fine del 2019, portando così la capienza complessiva della struttura a 90 posti per persone con profili di non autosufficienza”.

Questo il piano dei lavori alla casa di riposo Danielato di Cavarzere, spiegati dal presidente del consiglio di amministrazione Fabrizio Bergantin. Sono inoltre in fase di ultimazione i lavori per la realizzazione del centro diurno che potrà accogliere sino a 16 anziani non autosufficienti. Per gli anziani autosufficienti invece saranno ricavate 12 stanze con bagno e spazi comuni, che sorgeranno al posto degli alloggi situati nell’ala vecchia della struttura.

Ci saranno nuovi e funzionali arredi, “particolarmente adatti per accompagnare e supportare persone con difficoltà sensoriali e facilitare il lavoro di cura del personale” fa sapere Bergantin. Si tratta di una spesa di 8 milioni di euro, in parte finanziati da Regione Veneto, il cui contributo andrà comunque restituito, senza interessi, in 25 anni. A completare il tutto, la sistemazione dell’area esterna e il recupero dell’“Orto di San Francesco” collocato tra il centro residenziale e via Dante Alighieri. Una parte dell’area sarà destinata a parco e fruibile per tutti i cittadini così da integrare sempre più il centro residenziale con la comunità. “L’investimento dell’amministrazione non ha riguardato solamente l’aspetto strutturale – fa sapere Bergantin -. Infatti al fine di migliorare l’assistenza offerta l’ente ha promosso, con l’adesione al marchio Qualità e Benessere, una diversa prospettiva assistenziale, attenta a cogliere ogni esigenza della persona accolta nel Centro servizi e dei suoi familiari. Inoltre è stato mantenuto e affinato il sistema di gestione della qualità, certificato Tommasi: “Un grande risultato per tutta la comunità”

“Avere una casa di riposo operativa e con servizi ampliati è un grande risultato per la comunità di Cavarzere. Territori come il nostro, lontani dalle città, possono affrontare la sfida del futuro garantendo i servizi attuali, ma offrendone anche di nuovi”. Così il sindaco Henri Tommasi commenta il nuovo step di lavori alla casa di riposo Danielato. “L’operazione risale a fine 2011 – ricorda – quando abbiamo ottenuto il finanziamento di circa 4,5 milioni per il restauro e l’ampliamento della struttura, su un totale di 8 milioni di spesa. Si tratta di un’opera molto attesa, da 20-25 anni almeno, e questo per due ragioni: innanzitutto perché la struttura è vetusta e, in secondo luogo, perché ogni anno si andava in proroga del servizio, ma sempre vincolandolo a un futuro adeguamento della struttura, da tanti anni promesso e mai realizzato”. “Si tratta – aggiunge – di un’opera indispensabile. I lavori permetteranno di avere spazio non solo per i servizi esistenti ma anche per nuove offerte, che vorremmo dedicare non solo agli anziani ma anche ai giovani. È una delle sfide che avevamo inserito nella nostra programmazione di governo e che stiamo pian piano raggiungendo”. G.G. Entro la fine della prossima estate i 69 ospiti saranno trasferiti nella nuova struttura; entro la fine del 2019 saranno completati i lavori del secondo stralcio secondo la norma ISO 9001:2015, che ha aiutato a rendere più efficienti le attività assistenziali, peraltro largamente apprezzate, come dimostrano i risultati della rilevazione dei clienti attraverso i questionari e i focus group con gli stessi”. Infine, l’Ipab sta stringendo collaborazioni con altre istituzioni limitrofe, “al fine di migliorare l’efficienza economica dei servizi amministrativi e ridurne l’impatto nelle rette di ospitalità, che pur con le nuove residenze, rimarranno a livello inferiore dei centri servizi vicini a quello cavarzerano” conclude il presidente.

Giorgia Gay

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento