Allarme obesità fra i bambini

Nel distretto sanitario della Riviera del Brenta e del Miranese da ormai circa due anni, è attivo un ambulatorio specifico che tratta i disordini alimentari, e che sta seguendo attualmente 180 bambini che vanno dai 6 ai 15 anni. L’80 % dei bimbi seguiti ha problemi di obesità.

“Questo ambulatorio – spiega il primario di Pediatria del distretto Dolo-Mirano-Noale, il dottor Luca Vecchiato – sta seguendo attualmente 180 ragazzi e bambini che vanno dai 6 ai 15 anni. Il giusto rapporto con il cibo è un tema molto attuale ed il problema, soprattutto nei bambini, è molto sentito. Non è un caso, infatti, che abbiamo notato un raddoppiamento degli accessi rispetto all’anno precedente”.

Dei 180 bambini in cura, circa l’80% ha problemi di obesità, un 5% di anoressia e un altro 5% di bulimia, mentre la restante parte è in sovrappeso. Pediatria di Dolo, intanto per prima la volta quest’anno, ha aderito alla Giornata Nazionale dei Disordini Alimentari, L’iniziativa, è stata pensata per fornire ai bambini e ragazzi (dai 13 anni in su), che si sono presentati numerosi a marzo per una visita approfondita per la valutazione dei parametri di peso, massa corporea e altezza. Sono state fornite informazioni per promuovere le corrette abitudini alimentari, sono stato anche somministrati dei questionari specifici.

“Sappiamo che la prevenzione – ha dichiarato il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – è bene adottarla fin dall’infanzia. L’appuntamento organizzato dalla pediatria del distretto della Riviera e Miranese è stato pensato proprio con questo obiettivo: riuscire a diffondere messaggi corretti per stili di vita altrettanto corretti. E se questi messaggi entrano nel quotidiano anche dei più piccoli, sicuramente ci permetteranno di raccogliere i frutti per una salute più buona per il loro futuro”.

Alessandro Abbadir

Lascia un commento