Camposampiero: caso Olivato all’Anac

Comune Camposampiero“L’ufficio urbanistica edilizia di Camposampiero funziona a pieno regime e svolge il lavoro di sempre, anche se con qualche novità organizzativa. Piaccia o no al consigliere Zanon”. Il sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone fa chiarezza sulla questione dell’ufficio Urbanistica edilizia del suo Comune e la nota dell’Autorità nazionale anticorruzione inviata al Comune con cui si chiede all’architetto Petronilla Olivato di scegliere tra il suo incarico di dirigente all’Urbanistica in Comune a Camposampiero e quello di assessore sempre all’Urbanistica a Castelfranco Veneto. Queste le precisazioni del sindaco Maccarrone:”

L’architetto Olivato, dipendente del Comune di Camposampiero, ha deciso, lo scorso anno, di accettare la proposta dell’amministrazione di Castelfranco Veneto di diventare assessore all’Urbanistica in quel Comune. Una proposta che ci inorgoglisce in quanto la scelta di Olivato è sicuramente indice della sua riconosciuta competenza e professionalità. Come dovrebbe sapere chi si occupa di legge, i diritti politici sono riconosciuti dalla Costituzione Italiana, non ha quindi alcun senso dire ‘il sindaco Maccarrone ha provveduto a farla rimanere’.

L’architetto, che è e rimane una dipendente del Comune di Camposampiero, ha da subito rinunciato alla responsabilità dell’ufficio, per evitare la possibile incompatibilità tra i due ruoli, continuando a svolgere le funzioni di istruzione delle pratiche di carattere urbanistico ed edilizio nel nostro Comune. Il ruolo di responsabile è stato assunto da un funzionario del Comune di Massanzago, che svolge tale incarico in comando. Il parere all’Anac, autorità anticorruzione, circa l’incompatibilità dei due ruoli non è stato chiesto dal consigliere Zanon (come erroneamente veicolato dalla stampa) e nemmeno a causa della sua interrogazione, ma è stato chiesto dal Comune di Camposampiero nella persona del segretario comunale, per avere indicazioni certe sull’interpretazione da dare alle norme, soprattutto in ordine al concetto di funzioni dirigenziali, dato che nel nostro ente non ci sono e non sono previsti dirigenti. Pertanto la risposta pervenuta nei giorni scorsi dall’Anac non fa altro che confermare la bontà di quanto avevamo già fatto. Il problema del cumulo di incarichi, dunque, per Camposampiero non si pone e non si è mai posto”.

Nicoletta Masetto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento