Il Partito democratico: “Troppe questioni non sono state affrontate dall’amministrazione comunale”

“Le dimissioni della maggioranza dei consiglieri comunali che hanno determinato la fine della giunta Barbujani-ter sono state un atto di responsabilità e un atto dovuto”. Così il segretario del Partito Democratico di Adria Federico Cuberli alla conferenza stampa organizzata nel mese di marzo per discutere del futuro della città, dopo la caduta dell’amministrazione Barbujani. “Troppe le questioni che non sono state affrontate dall’amministrazione comunale in questo anno e mezzo segnato da continue divisioni interne alla maggioranza che hanno determinato uno stato di continua ingovernabilità – ha dichiarato Cuberli -. I personalismi di consiglieri di maggioranza e assessori hanno prevalso sulla ricerca del bene comune, fine ultimo dell’attività politica. Ecco perché non crediamo all’immagine del Sindaco “vittima” di un sistema: perché la mancanza di progetti per la Città ha determinato la fine della giunta. Ora abbiamo la responsabilità di ricostruire Adria, con una classe dirigente che non si regga sulle preferenze “girate” da qualcuno, ma su persone di qualità che svolgano il loro servizio alla Città con onore, competenza e umiltà. Il Partito Democratico di Adria si mette a disposizione ad avviare un percorso comune con le altre forze politiche che si sono opposte a Barbujani, per riportare Adria ad essere il Faro del Polesine”.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento