Un parco per gli amici a quattro zampe

Un parco per gli amici a quattro zampe. A proporlo Laura Doria che ha denunciato la mancanza di un’area verde adibita a sgambamento cani, che sembrerebbe essere invece una questione sentita a Chioggia, dato che la sua idea ha raccolto 1140 firme. Laura ha così scritto all’amministrazione comunale illustrando la proposta e richiedendo un incontro per discuterne. L’idea prevede come ipotesi il parco di Via N. Zeno Nord: secondo le analisi di Doria suddetto parco non sarebbe propriamente un’area bimbi mentre avrebbe le caratteristiche giuste per gli animali e i loro padroni. Non ci sarebbero poi particolari spese necessarie eccetto quelle per le apposite “dogtoilet”, pari a poche centinaia di euro, che comunque Laura si è già dimostrata disponibile a recuperare tra i priin tutti i comuni ormai adesso c’è un’area sgambamento cani. Qui esiste solo il parco di Brondolo, che, pur essendo molto bello, è privato a pagamento. Penso che oltre ai residenti anche i turisti che vengono a Chioggia col loro cane non debbano essere costretti a pagare per fargli fare una corsetta”.

L’incontro col sindaco e il vicesindaco Veronese pare aver avuto esito positivo. “Hanno dimostrato interesse – racconta Laura Doria – Il vicesindaco infatti ci ha rassicurate: si è impegnato nell’attivare le procedure necessarie con un’unica possibile difficoltà, nella realizzazione di una fontana che probabilmente avrà tempi un po’ più lunghi”. Per il momento è troppo presto per sapere qualcosa di certo, specifica Laura “Dopo l’incontro – prosegue – ho chiesto di andare a fare un sopralluogo in area per discutere di ciò che si dovrà fare, ma per ora non ho ancora ricevuto una risposta. Ritornerò a chiedere perché voglio sapere se l’idea si realizzerà veramente. Spero davvero vada in porto, e non per un interesse personale, come alcuni hanno avuto il coraggio di insinuare: io per quanto ami gli animali non ho nemmeno un cane. Lo chiedo a nome dei cittadini, ci sono tante persone che ci tengono. A chi mi è andato contro dicendo che sarebbe meglio fare un’area bimbi, dico: per quello sì ci vorrebbero molte risorse (penso ai giochi e altro) ma poi perché se abbiamo appena fatto sistemare i parchi vicini per quell’uso?”

Daniela Savian

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento