Centro Commerciale Due Carrare: entro il 12 aprile si concluderà l’iter di approvazione dell’accordo tra il Comune e Deda srl

Il sindaco di Due Carrare Davide Moro ha confermato di voler concludere entro il 12 aprile l’iter di approvazione dell’accordo di programma con Deda srl, la società incaricata a realizzare il nuovo centro commerciale di Due Carrare, a ridosso del Castello del Catajo, di Villa Mincana e del Parco Colli Euganei.

Una decisione presa nonostante il sopraggiunto e sovraordinato procedimento avviato dalla Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio, che vincola l’area decretandone l’inedificabilità, come fa notare il comitato “La nostra Terra”, che invitava l’amministrazione quanto meno a sospendere i termini fino al definitivo pronunciamento della Soprintendenza previsto per il 18 aprile, in quanto, secondo lo stesso, sarebbe stato un bel segnale politico di appoggio al vincolo.

Un appello caduto nel vuoto: “La legge regionale che regola la materia (L.R.11/2004) indica un termine di 60 giorni dal termine di presentazione delle osservazioni per approvare il procedimento – commenta il comitato -, ma questo termine non è perentorio in quanto non prevede sanzioni in caso di inosservanza, dunque è da considerare solo ordinatorio, cioè non sono previste sanzioni o effetti sfavorevoli in caso di inosservanza. Pertanto non esiste alcun obbligo di legge di tenere il Consiglio comunale entro questo termine”.

E conclude: “La scelta dell’amministrazione di andare in consiglio entro il 12 aprile dunque è solo politica e non amministrativa. Riteniamo tale scelta inopportuna perché sminuisce l’intervento della soprintendenza e potrebbe esporre l’amministrazione e i suoi cittadini addirittura a nuove pretese da parte del privato. Auspichiamo che il sindaco, almeno in questa decisione, tuteli l’interesse della comunità”.

Lascia un commento