Abbandono dei rifiuti: videotrappole in azione ad Este

Sono state attivate le tre videotrappole a disposizione del Comune di Este. Si tratta di videocamere senza fili che vengono posizionate dalle polizia locale in alcuni punti strategici della città. Il principale obiettivo è quello di contrastare l’abbandono di rifiuti, piaga che non risparmia la cittadina atestina. Chi verrà scovato ad abbandonare rifiuti, deiezioni canine o a commettere qualsiasi altro atto incivile potrà essere identificato e sanzionato. Avverte il sindaco Roberta Gallana: “Intendiamo intervenire in modo deciso per contrastare il degrado e i comportamenti incivili di chi abbandona rifiuti in spregio all’ambiente. Con la polizia municipale diretta da Gabriele Mighela abbiamo posizionato nel territorio alcune videocamere mobili che sorveglieranno le aree critiche. La nostra è una lotta al degrado che non vuole essere solo repressiva ma che vuole fare leva sul senso civico dei cittadini”. Le videotrappole sono già stata sistemate in alcuni punti della città e vi rimarranno per determinati periodi di tempo, con un calendario ovviamente noto solo alle autorità.

L’abbandono di rifiuti nel territorio comunale è d’altro canto un fenomeno non raro: basti pensare che solo nel 2017 sono state ben 50 le segnalazioni per abbandono di rifiuti solidi urbani inoltrate dal Comune a Sesa, incaricata della rimozione.

(n.c.)

Lascia un commento