Ulss 6 Euganea e Confartigianato Padova insieme nelle scuole per insegnare a mangiar sano

La buona salute passa per uno stile alimentare equilibrato, da adottare fin da bambini. La promozione di sani comportamenti alimentari nel bambino è riconosciuta, assieme alla promozione dell’attività fisica, come uno degli interventi principali per il controllo dell’attuale dell’obesità dilagante. In Italia lo studio epidemiologico “Okkio alla Salute” 2016 ha evidenziato che in Veneto il 25% dei bambini (8/9 anni) è in sovrappeso o obeso.

Riguardo alle norme alimentari i è scoperto che il 5% dei bambini salta la prima colazione, il 37% assume una colazione sbilanciata in termini di carboidrati e proteine, il 57% fa una merenda di metà mattina non adeguata, il 36% non consuma quotidianamente frutta, il 37% non mangia verdura tutti i giorni, il 36% beve quotidianamente bevande zuccherate e/o gasate. Per quanto riguarda l’attività fisica solo il 20% effettua attività fisica almeno un’ora al giorno per 5/7 giorni alla settimana come raccomandato e  appena il 24% dei bambini va a scuola a piedi o in bicicletta. Mentre diffuse sono le cattive abitudini sedentarie: ben il 33% dei bambini guarda la TV o gioca con i videogiochi per oltre 2 ore al giorno.

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea insieme con Confartigianato Padova ha pensato così ad un programma che possa guidare a scelte più salutari fin dalla più tenera età. Per lo scopo si è pensato ad un “amico” che accompagni i più giovani verso scelte corrette ed equilibrate, l’orsetto Alim, che presenzia durante le attività di laboratorio proposte. Il programma prevede la formazione delle insegnanti e l’inserimento nel piano formativo di un argomento (ad esempio il grano, il latte, la verdura, la frutta) per poi completarlo con il laboratorio tenuto dall’esperto artigiano (panettiere, pizzaiolo, pasticcere) che arricchisce il percorso educativo con la sperimentazione manipolativa e sensoriale.

“Gli esperti del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea – sottolinea il Direttore Generale Domenico Scibetta – forniscono le nozioni teoriche e le indicazioni pratiche per una sana alimentazione e una corretta manipolazione degli alimenti, mentre gli artigiani si occupano di portare in classe ingredienti freschi di produzione locale con cui preparare i gustosi “piatti”. Intervenire sulle abitudini alimentari tra l’infanzia e l’adolescenza, dove le percentuali di sovrappeso e obesità superano il 20%, è secondo noi il modo migliore per far prevenzione. E per guardar lontano, scongiurando patologie acute e croniche negli adulti di domani”.

Un esempio concreto di quest’esperienza si è avuto nella scuola d’infanzia Il Giardino di Noventa Padovana dove si è tenuto il laboratorio dell’orsetto Alim alla presenza del Presidente di Confartigianato Padova Roberto Boschetto. Al termine i bambini hanno portato a casa la pizza realizzata con le loro mani. Consegnato anche il libretto informativo promosso da Ulss 6 e Confartigianato per approfondire il percorso sulla sana alimentazione e sull’importanza del movimento.

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento