La riabilitazione cardiologica

Cosa è la Riabilitazione Cardiologica e quali sono i suoi obiettivi? “La Riabilitazione Cardiologica è la somma di interventi richiesti per garantire le migliori condizioni fisiche, psicologiche e sociali in modo che i pazienti con cardiopatia cronica o post-acuta possano, con i propri mezzi, conservare o riprendere il proprio posto nella sociètà. Si mette, così, in evidenza la possibilità di attuare un trattamento riabilitativo esteso al paziente con cardiopatia cronica e a lungo termine con i seguenti obiettivi: riduzione dei sintomi legati alla malattia (dispnea, affaticamento), migliorare la capacità funzionale, ridurre le disabilità, favorire il reinserimento lavorativo, migliorare la qualità della vita, identificare e modificare i fattori di rischio (età, sesso, familiarità, obesità, fumo, stress, diabete, ipercolesterolemia, ipertensione, sedentarietà). Si può notare come la Riabilitazione Cardiologica abbia non solo un ruolo di Cura ma anche un ruolo di Prevenzione al fine di evitare il ripresentarsi di nuovi eventi cardiovascolari dato che le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte nel nostro Paese. Tutti questi obiettivi si realizzano mediante un approccio diagnostico-valutativo e di trattamento in cui l’esercizio fisico rappresenta una componente fondamentale”.

Quali sono le indicazioni e le controindicazioni della Riabilitazione Cardiologica? “La Riabilitazione cardiologica è indicata nel caso di pazienti con cardiopatia ischemica (post-infarto miocardico; post by-pass aortocoronarico; post angioplastica coronaria; cardiopatia ischemica stabile); pazienti sottoposti ad intervento di chirurgia valvolare; pazienti con scompenso cardiaco cronico; pazienti con trapianto di cuore e/o polmone; pazienti operati per cardiopatie congenite; pazienti con arteriopatia cronica obliterante periferica; pazienti portatori di pace-macker o di defibrillatori. È controindicata, invece, nei pazienti con angina instabile, scompenso cardiaco cronico in fase di instabilità clinica, aritmie ventricolari severe, ipertensione polmonare (>60mmHg), ipertensione arteriosa non controllata dai farmaci, versamento pericardico di media- grande entità, recenti episodi di tromboflebite con o senza embolia polmonare, miocardiopatia ostruttiva severa, stenosi aortica serrata o sintomatica, presenza di patologie associate evolutive limitanti il training fisico, affezioni infiammatorie o infettive in atto”.

Qual è il ruolo del Fisioterapista? “Il training fisico in Riabilitazione Cardiologica è ritenuto un vero e proprio “farmaco cardio-attivo” per cui a seconda della tipologia del paziente cardiopatico, l’attività fisica entra a far parte del progetto riabilitativo e viene somministrata attraverso un programma di intervento individualizzato che il Fisioterapista e il Cardiologo stilano. Il Fisioterapista, quindi, progetta l’esercizio terapeutico e fa si che esso venga attuato dal paziente al fine di raggiungere insieme gli obiettivi prefissati ed in particolar modo per migliorare la performance cardiovascolare lavorando in aerobiosi (attività aerobica con presenza di ossigeno) e per far si che il paziente abbia un cuore allenato, ovvero che esso sia efficiente, poco affaticabile, ben ossigenato e lavori con basso dispendio di energia.

Di cosa ci occupiamo al Poliambulatorio Vespucci? “La Riabilitazione Cardiologica, sulla base della condizione di rischio del paziente e della complessità, intensità e durata del trattamento riabilitativo, viene suddivisa e distinta in tre diverse fasi: 1. Riabilitazione intensiva o acuta 2. Riabilitazione intermedia o post-acuta 3. Riabilitazione estensiva a lungo termine o di mantenimento Al Poliambulatorio Vespucci ci occupiamo della 3^ fase della Riabilitazione Cardiologica, ovvero, prendiamo in carico pazienti che abbiano superato con successo le prime due fasi rispettivamente in UTIC e/o in degenza ordinaria, che abbiano un rischio basso e che in seguito a valutazione del Cardiologo e del Fisiatra, abbiano bisogno di intraprendere un programma riabilitativo di mantenimento a lungo termine. I fisioterapisti del Poliambulatorio Vespucci specializzati in Riabilitazione Cardiologica, dopo aver valutato le capacità motorie di ogni paziente si occupano di: • Definire gli obiettivi del training fisico e verificare che essi vengano raggiunti; • Progettare e personalizzare il programma di training fisico; • Supervisionare il paziente durante il training fisico; • Informare il paziente e i suoi familiari del programma di training fisico e di norme comportamentali per abbattere il rischio di eventi cardiovascolari futuri; • Espletare procedure di Ginnastica Respiratoria e Diaframmatica, di Kinesiterapia ed Esercizio Terapeutico, di Conduzione di Attività Fisiche di Gruppo”.

FT. Morgese Rossella, FT. Rizzi Francesco

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento