Salzano: raggiunto l’accordo sulla nuova tratta dei bus Actv

Raggiunto l’accordo con Actv, voluto dal sindaco Luciano Betteto, per l’istituzione della nuova tratta che, partendo da Noale, passi per il centro di Robegano e quello di Salzano fino ad arrivare alla fermata dell’ospedale di Mirano, da qui prosegue per Martellago per poi effettuare il giro inverso.

“Durante la campagna elettorale abbiamo avuto modo di percepire come la mancanza di questo servizio sia reale e sofferta e proprio per questo motivo abbiamo chiesto un incontro con Actv – spiega il sindaco – ricevere subito una risposta positiva alla nostra richiesta, è stata per noi una grandissima soddisfazione. Invito gli utenti a usufruire del servizio il più possibile nei 6 mesi di prova, perché solo in questo modo Actv ci permetterà di tenerlo attivo. La nuova tratta attiva dal 1 marzo serve non solo per raggiungere l’ospedale di Mirano, ma anche per collegare ancora di più Robegano e Salzano permettendo di raggiungere più facilmente gli studi medici o gli istituti bancari, a beneficio anche degli studenti. Ringrazio Actv per essere venuta incontro alle nostre esigenze senza chiedere contributi al Comune”.

In sostanza, si tratta di una modifica della linea HE: dal capolinea di Noale, la corsa parte ai minuti 10 di ogni ora dalle 6.10 alle 18.10 dei giorni feriali; dopo aver percorso Via XXV Aprile, l’autobus arriva in centro a Robegano ai minuti 20 per raggiungere 5 minuti dopo la stazione. Fermata in via Roma “Gasperi” e Chiesa ai minuti 28, poi Municipio e Cimitero ai minuti 31 di ogni ora. Arrivo Mirano ospedale ai minuti 42, l’arrivo al capolinea di Martellago alle ore 6.59. Al ritorno, la partenza da Martellago è ai minuti 7 di ogni ora fino alle 19.07. Mirano ospedale e Parauto Mariutto ai minuti 27, cimitero di Salzano ai minuti 32, Municipio e Chiesa ai minuti 34, stazione ai minuti 38, Robegano centro ai minuti 42, Via XXV Aprile ai minuti 44. L’arrivo al capolinea di Noale ai minuti 53. Il sabato, il bus transita per via Piemonte.

(a.m.)

Lascia un commento