Triplicati gli iscritti all’asilo nido comunale di Dolo

Triplicano gli iscritti all’asilo nido comunale di Dolo. Ad annunciarlo è il vicesindaco Gianluigi Naletto che ricorda come a settembre 2016 i bambini presenti erano 12 mentre da metà febbraio il numero è salito a 33. “Un dato straordinario – dice Naletto – considerata la nutrita offerta di centri educativi per l’infanzia sul territorio e il trend non esaltante delle nascite registrato negli ultimi decenni”.

Naletto è stato promotore della delibera di giunta che ha aumentato il numero di bambini frequentanti l’asilo nido, in deroga ed a costo zero rispetto alla convenzione con l’ente pubblico gestore “Servizi Educativi e Sociali di Padova” (Spes). “I risultati – spiega Gianluigi Naletto – testimoniano il successo di una scelta fatta dall’amministrazione comunale verso un partner di competenza come lo Spes, che ha saputo attuare un modello pedagogico di altissima qualità, tanto da fare del nostro nido un caso di studio per l’Università degli Studi di Padova. Oggi la struttura dolese è un modello didattico nell’ambito dell’acquisizione simultanea di due lingue materne, dove il bilinguismo italiano-inglese, caratterizza in positivo il sistema mentale infantile. Insieme allo Spes e al Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari dell’Università patavina, l’obiettivo è di continuare a qualificare il nostro asilo come centro d’eccellenza territoriale dell’età evolutiva”. L’asilo nido avrà presto un nome e un logo, e nel periodo estivo sarà sottoposto a dei lavori di manutenzione.

(g.p.)

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento