Home Rodigino Bando aperto al concorso dei sogni

Bando aperto al concorso dei sogni

Scadono il prossimo 10 maggio le iscrizioni a quello che si potrebbe definire il concorso dei sogni. Si intitola “SIC – Sogno italiano cercasi” ed è promosso dalla Società Dante Alighieri con il supporto della Clinica Odontoiatrica Biscaro Poggio di Adria. Il bando è riservato agli studenti del triennio delle scuole superiori della provincia di Rovigo e intende premiare un progetto futuro da realizzare in Italia.

Per partecipare, i ragazzi dovranno raccontarlo in un video di 60”, parlando in camera, creando un’animazione, sviluppando un’idea creativa. L’idea del concorso nasce per far ritrovare ai giovani la fiducia in un domani da vivere nel nostro Paese. Accade oggi infatti, soprattutto in Italia, che molti giovani abbandonino i loro sogni perché scoraggiati dalla crisi di valori, di risorse e di opportunità.

“Una iniziativa come questa – spiega Mirella Rigobello, presidente della Dante di Rovigo -, richiedeva un valido supporto e noi l’abbiamo trovato, accompagnato da una condivisione d’intenti entusiasta, nel Dott. Leonello Biscaro della Clinica Odontoiatrica Biscaro Poggio di Adria. Assieme abbiamo organizzato e promosso il concorso, per il quale abbiamo stabilito regole e modalità di iscrizione particolarmente semplici. Per poter partecipare, gli studenti del triennio di tutti gli Istituti di Scuola Superiore di Rovigo e Provincia dovranno raccontarci il loro sogno, brevemente e direttamente, utilizzando lo strumento di comunicazione che probabilmente apprezzano di più: il video”. Niente vincoli, a parte due: il sogno deve riguardare un progetto da realizzare in Italia e la durata massima del video deve essere di 60”. La durata particolarmente breve è motivata anche dalle modalità di diffusione dei video, che avverrà attraverso i social network. Al termine della consegna degli elaborati, una giuria qualificata, che la Società Dante Alighieri ha raccolto intorno a questo progetto, sceglierà il sogno vincente. Lo studente premiato riceverà una borsa di studio di 2.000 Euro, destinata a sostenere il suo percorso formativo futuro.

Gaia Ferrarese

Le più lette