Nuova rottamazione cartelle Agenzia Entrate Riscossione (Ex Equitalia) 2018

Cos’è Emmservice?
“Siamo uno Studio di consulenza, in cui principalmente viene trattata la gestione del debito. Debito rivolto verso istituti di credito, fornitori, dipendenti, tributi. Lo scopo è quello di programmare una continuità lavorativa, in caso di azienda, affinchè la stessa possa occuparsi dell’attività corrente, generando ricchezza di cui una parte verrà destinata ad estinzione dei debiti pregressi precedentemente accordati in maniera tale da non influire negativamente nel prosieguo dell’attività corrente. Analoga programmazione ma con parametri ovviamente diversi per situazioni cosiddette private, quindi rate di mutui troppo elevate (o non pagate), rate di finanziamenti troppo onerose rispetto al reddito percepito, affitto non sostenibile con relativo rischio di sfratto, liti ereditarie ecc…”.

Cosa fa Emmservice?
“A seguito colloquio gratuito, con il consenso ricevuto dal cliente, consultiamo le banche dati in cui vengono inseriti gli impegni finanziari ed il relativo “stato degli impegni” (rate non pagate, crediti a sofferenza..) potendo relazionare le effettive condizioni risultanti dalla lettura di tale documentazione, prendendo conoscenza delle segnalazioni a carico del cliente/azienda che magari hanno negato richieste di accesso al credito, “scoprendo” in molti casi garanzie fideiussorie di cui non si è a conoscenza (o non ci ricordiamo), anche di vecchia origine. Emettiamo 3 soluzioni da seguire in base alle caratteristiche ed alla volontà del cliente, affiancando lo stesso ed eventuali suoi professionisti (avvocati, commercialisti) alla realizzazione del programma/progetto. Relazioniamo e gestiamo tutte quelle posizioni, recupero crediti comprese, sollevando il soggetto da situazioni difficili anche dal punto di vista emotivo: EMMSERVICE TI AFFIANCA NEL TUO SPECIFICO PERCORSO DI RISANAMENTO!”.

Perché scegliere Emmservice?
“Perché mediante la “consulenza del fare”, non si limita a suggerirti il percorso (come fa la maggior parte della categoria..) ma si relaziona direttamente con i creditori del nostro cliente, puntando ad accordi stragiudiziali, permettendo continuità lavorativa e risparmio di onorari e spese giudiziarie che graverebbero ulteriormente la situazione economica talvolta già compromessa”.

Cosa consiglia Emmservice?
“PREVENZIONE! PREVENZIONE! PREVENZIONE! Con la verifica della specifica situazione, (ognuna simile ma mai analoga) si riescono ad evitare degli stadi a volte irreversibili proprio per aver ritardato un semplice accordo, non aver spostato anche a breve una scadenza, tutte situazioni che potrebbero crearci segnalazioni di cattivo pagatore, irritare un rapporto con un cliente/fornitore (insoluta una ricevuta bancaria), arrivare addirittura ad un protesto di un titolo, compromettendo seriamente le scelte per il futuro privato/aziendale”.

Avete qualche “pericolo del momento” da segnalare?
“Si, vorremmo segnalare che in funzione della nuova apertura della possibilità di “rottamare” le cartelle di riscossione, l’Ente preposto ha rallentato le azioni incisive (fermi amministrativi, ipoteche giudiziali, pignoramenti presso terzi…) a volte limitandosi al semplice invio del rendiconto del carico in essere, quasi per invitare il contribuente ad approfittare di tale soluzione. Con l’entrata in vigore della nuova normativa, abbiamo la possibilità di presentare domanda di ammissione entro il 15/05/2018 con risposta entro il 30/06/2018. L’accettazione prevede che il residuo da pagare possa essere suddiviso in un massimo di 5 rate oppure addirittura in un’unica soluzione (esente da interessi). Riscontriamo che, nonostante il vantaggio sia acclarato, la vera difficoltà è quella di poter fronteggiare gli importi che suddivisi in “sole” 5 rate possano risultare troppo onerose. Consigliamo di fare due valutazioni ovvero: Calcolare gli importi che possiamo accantonare dal momento della presentazione della richiesta di rottamazione fino al momento del pagamento della prima rata, essendo che possiamo sospendere i pagamenti delle rate in corso, utilizzandoli poi per la prima scadenza (es. rata 300/mese, presentazione domanda gennaio, prima rata luglio: 300 x 6 = 1800 accantonati in 6 mesi..); Sottoporre il beneficio in termini di risparmio (dotandoci della proiezione fornita dall’Ente) alla nostra Banca, la quale potrebbe colmare con un finanziamento al 50%, ma in un periodo magari di 60 mesi, l’importo da pagare in quanto il rimanente 50% lo avremo a disposizione dall’accumulo formato dal non pagamento delle rate (vedi esempio sopra). Questi sono solo alcuni esempi su come prospettare la possibilità di accesso a tale opportunità ma saremo lieti di offrire soluzioni personalizzate specifiche!”.

Programmi Emmservice per il futuro?
“Operiamo in questo mercato da oltre 25 anni, ora vorremmo, capillarizzare la nostra presenza nel territorio per offrire più possibilità alle persone di fare PREVENZIONE. Abbiamo in programma l’apertura di 10 nuovi recapiti distribuiti tra le province di Padova, Treviso, Vicenza e Venezia, anzi approfittiamo per invitare la candidatura di professionisti interessati! EMMSERVICE, i professionisti col CUORE!”.

Via Roma, 2 – 35017 Piombino Dese (PD)
Tel. 333 2605068 – Fax 049 8251554
web: www.emmservice.it

Lascia un commento