Angela sceglie l’Olanda: “Qui le capacità sono valorizzate”

Questa è stata la scelta di Angela Ferrato, 23 anni, di Monselice. Dopo la doppia laurea con il massimo dei voti in Economia e Management all’Università di Padova e in International Business presso la Manchester Metropolitan University, la giovane ha operato un anno all’interno di un’agenzia di marketing di Milano. Poi ha deciso di cogliere l’opportunità offerta da Seamore, startup olandese che ricrea i cibi tradizionali servendosi di alghe.

“Mi occupo di tenere i contatti con i distributori, mi confronto quotidianamente con colleghi da tutto il mondo e partecipo a numerosi eventi di settore. Un ambiente molto positivo e capace di valorizzare le persone”. Angela vive e lavora ad Amsterdam: “Una città internazionale. La qualità della vita è alta, ci sono tanti parchi e tante piste ciclabili: io stessa mi sposto sempre in bicicletta. Mi mancano la famiglia, gli amici e il sole perché in Olanda piove spesso, ma per il resto sto benissimo. Qui, se in ciò che fai metti l’anima e dimostri quanto vali, il tuo impegno viene riconosciuto”.

Dal 16 al 19 aprile la giovane ha preso parte ad “Alimentaria Barcellona”, importante fiera del settore. E proprio in quell’occasione ha vissuto una bellissima esperienza. “Ho sempre voluto lavorare per Giovanni Rana” racconta, “Mi stavo aggirando tra i vari stand quando ho visto il suo”. Angela si così è ritrovata faccia a faccia con il noto imprenditore veronese.

“Gli ho presentato i prodotti di Seamore, in particolare la pasta e il bacon fatti per il 100% di alghe e l’ultima novità, la piadina 50% alghe. Lui era sinceramente interessato, mi ha fatto diverse domande”. Un domani magari la 23enne di Monselice potrebbe ritentare di realizzare il suo vecchio sogno. Per adesso però pensa solo a dare il meglio di sé nella startup olandese, “una realtà innovativa e stimolante”.

Davide Permunian

Lascia un commento