Home Veneziano Cavarzere Armando Trovò, lo storico barbiere diventa cavaliere

Armando Trovò, lo storico barbiere diventa cavaliere

Cavarzere ha un nuovo cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica, si tratta di Armando Trovò, molto conosciuto in città per l’attività di barbiere che ha esercitato per sessant’anni.

La notizia dell’onorificenza, conferita ufficialmente a dicembre, ha raggiunto Trovò, oggi 83enne, qualche settimana fa a Cavarzere, dove egli ha esercitato per decenni la sua attività, in una bottega sotto i portici di Palazzo Barbiani. Il neocavaliere ha dedicato tutta la sua vita alla professione di barbiere e parrucchiere, iniziata con l’apprendistato a quattordici anni e proseguita fino alla meritata pensione, raggiunta qualche anno fa.

Il titolo gli è stato conferito dal presidente Sergio Mattarella su proposta di Confartigianato, associazioni artigiane e piccole imprese di Cavarzere e Cona per particolari meriti di lavoro. Nella motivazione dell’onorificenza si legge “per la sapiente opera di servire i propri clienti e per l’altresì maestria nella conduzione della propria attività”, motivazioni per le quali gli è stato conferito anche un attestato di merito.

Trovò ha cominciato l’attività nell’ultimo dopoguerra come garzone di bottega, durante il servizio militare è stato barbiere e parrucchiere, sia per gli uomini che per le donne, e poi ha lavorato anche fuori Cavarzere, precisamente a Sappada, dove ha conosciuto gli onorevoli Mariano Rumor e Giuseppe Maria Bettiol, ma anche a Riva del Garda, Madonna di Campiglio, Malcesine e Torbole fino al 1961, successivamente ha aperto il suo negozio in piazza Vittorio Emanuele II, rimasto in attività fino alla pensione.

Nicla Sguotti

Le più lette