Home Rodigino Adria Dipendenze, aiuto ai giovani

Dipendenze, aiuto ai giovani

Uno sportello aperto a giovani, ma anche ai genitori per contrastare le dipendenze. Lo sportello, attivato a maggio dal Serd (dipartimento tossicodipendenze azienda Ulss 5) e dalla cooperativa Titoli minori, sarà aperto ogni giovedì negli spazi del piano terra dell’ospedale vecchio di Adria dalle ore 16.30 alle ore 19,30. Sono disponibili anche i contatti Whatsapp 391-4143079, e- mail rispartysicuro@gmail.com e Facebook @ripartysicuro. Secondo i dati DoxaKids, il 50,6% degli adolescenti dagli 11 ai 19 anni beve alcolici; di questi il 49,9% si è ubriacato almeno una volta. Inoltre, sebbene l’alcol rappresenti la sostanza assunta con più frequenza, il 13% dei ragazzi intervistati ha dichiarato di fare uso di droghe (senza distinzione tra “leggere” e “pesanti”), percentuale almeno in parte sottostimata, dato che più della metà dei ragazzi (53,6%) conosce almeno una persona che ne fa uso. “I nostri sono interventi preventivi – spiega Marcello Mazzo, Direttore Serd – caratterizzati da una operatività che si colloca in ambito diverso da quello formale, un ambito non terapeutico in senso tradizionale ed istituzionale, quello della quotidianità e dei locali di svago”. Gli operatori di strada, intercettano i giovani direttamente sul territorio, nei luoghi di aggregazione e di consumo di bevande alcoliche stimolando e promuovendo comportamenti consapevoli. Il progetto è attivato grazie alla collaborazione tra il Dipartimento per le Dipendenze dell’Azienda ULSS 5, l’Associazione NIHAL, la Cooperativa Titoli Minori con il Progetto Partysicuro e gli enti locali rappresentati dalla Conferenza dei Sindaci dell’Azienda ULSS 5.

Le più lette