Home Rodigino Adria Elezioni Adria, Barbierato: “Ancora in campo per la città”

Elezioni Adria, Barbierato: “Ancora in campo per la città”

Insegnante di elettronica in un Istituto tecnico, 42 anni, laureato in Ingegneria Elettronica e diplomato in Chitarra classica, amante di musica e animali: è Omar Barbierato, il candidato sindaco delle liste Impegno per il Bene Comune, SiAmo Adria a Adria Civica.

“Dal 2009 mi impegno nella politica locale, convinto che sia lo strumento per risolvere i problemi e costruire il futuro che desideriamo per il nostro territorio – racconta -. Dal 2011 ho scelto con i miei amici di impegnarmi a livello civico dando il mio contributo personale su tante questioni del nostro territorio, dai Servizi sociosanitari, ospedale, Centro servizi anziani, alla Coimpo, alla questione Borghi Autentici, alla difesa dei diritti dei cittadini, alla difesa e la promozione del verde pubblico”.

“La scelta di candidarmi a sindaco – continua – nasce dal desiderio di continuare l’impegno di questi anni per metterlo a frutto della città e del territorio”. Quanto al programma della coalizione che sostiene Barbierato, si parte con la voce “decoro urbano e sicurezza” prevedendo un piano di manutenzione per la sicurezza e il decoro di scuole, strade, edifici, spazi comunali quartieri e paesi; telecamere nei punti strategici delle vie di comunicazione. Sanità: difendere e potenziare i servizi sociosanitari del territorio e l’ospedale chiedendo un’eccellenza regionale per una specialità; trasformare il Csa in Azienda pubblica di servizi alla persona per creare servizi sociosanitari per il Delta; creare il tavolo di concertazione sulla Salute e Sanità.

Alla voce Partecipazione compare: progettare ascoltando i comitati di frazione e quartiere e trasformare le consulte in tavoli di concertazione. Sul fronte immigrazione, controllare il numero dei richiedenti asilo (al massimo 60), evitare la nascita di ghetti nel territorio. Turismo: tra i vari obiettivi, creare il Marchio Adria e il cartellone unico degli eventi, valorizzare il patrimonio archeologico e le peculiarità di Adria sotterranea, promuovere la ciclabile VenTo e i prodotti tipici. In merito alle infrastrutture la coalizione propone di potenziare i collegamento di Adria, i trasporti pubblici, il wifi e la fibra e di estendere la rete fognaria e la rete del gas. In materia di lavoro, l’obiettivo è di incentivare le aziende rispettose dell’ambiente, ridurre la tassazione per il commercio attraverso i Distretti, utilizzare bandi europei.

Non manca la promozione dello sport e il recupero degli impianti sportivi, la promozione della la cultura e la valorizzazion e del verde pubblico. Infine, nel sociale il programma prevede di ripensare i servizi come sistema comunale di interventi e servizi sociali (Siss) in rete con le associazioni locali.

Giorgia Gay

Le più lette