Rinasce l’itinerario fluviale da Cervarese a Monselice lungo l’antica via navigabile del Bacchiglione

Rinasce l’antica via navigabile da Cervarese Santa Croce fino a Monselice passando per Padova, Selvazzano Dentro, Abano, Montegrotto e Battaglia Terme.

L’itinerario, studiato dalla Nuova Provincia di Padova lungo il fiume Bacchiglione, il Canale Bisatto e il Canale Battaglia, prevede la realizzazione di pontili e attracchi oltre alla riqualificazione di quelli esistenti su un percorso che si intersecherà con le principali piste ciclopedonali della rete provinciale e veneta. L’opera è già in fase di progettazione definitiva e prevede un investimento complessivo di 525mila euro incluso un contributo di 420mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

“L’iter del progetto è a buon punto – ha spiegato il presidente della Nuova Provincia di Padova Enoch Soranzo – abbiamo convocato i Comuni che hanno una competenza tecnica sull’itinerario per un incontro preparatorio alla conferenza dei servizi in programma il prossimo 4 luglio. Poi ci sarà subito l’approvazione del progetto esecutivo e inizieranno le procedure di gara. L’obiettivo è di partire con i lavori entro l’anno e assicurare la navigabilità già per la primavera 2019”.

Il progetto ha l’obiettivo di recuperare e potenziare la navigabilità dei corsi d’acqua della provincia di Padova per incentivare e favorire la fruizione turistica. Sarà quindi creato un sistema integrato tra una delle più belle, antiche e importanti vie navigabili del territorio padovano e i percorsi ciclopedonali esistenti. Verranno poi messi in sicurezza i pontili e gli approdi rendendoli accessibili per la maggior parte delle imbarcazioni, a motore o a remi. Infine, tutto l’itinerario sarà valorizzato con apposita segnaletica e servizi adeguati.

“E’ un sogno che si avvera – ha aggiunto Soranzo – perché questa via partirà dal castello di Cervarese Santa Croce, transiterà per Selvazzano, Padova, Abano, Montegrotto, Battaglia e arriva fino a Monselice. Il percorso si interseca con l’itinerario delle Mura di Padova fino al crocevia del Bassanello e si collega anche con Venezia. L’intento, quindi, è di valorizzare una rete viaria unica nel suo genere, alla pari della Riviera del Brenta. Quest’opera andrà a intercettare una domanda che c’è ed è ampia e, soprattutto, porterà al nostro territorio un grande beneficio in termini economici, turistici, ricettivi e ambientali. I Comuni la stanno attendendo e noi non vediamo l’ora di vederla realizzata e utilizzata”.

Il progetto prevede in particolare sette punti di attracco. Il primo nel Comune di Selvazzano Dentro nelle vicinanze del Ponte della Libertà sul fiume Bacchiglione. Poi si proseguirà sul territorio di Padova con un approdo sul lungargine Buschetto, un altro in via Isonzo sempre lungo il Bacchiglione e il terzo in via Ponte della Cagna di fronte a Villa Molin sul Canale Battaglia. Un pontile ci sarà a Mezzavia di Montegrotto in via Granze Destra, un altro a Battaglia in via Terme e infine a Monselice in via Argine Destro sul Bisato. “Si tratta di un percorso navigabile che potrà essere fruibile da turisti, cittadini, mobilità debole e da tutti i tipi di imbarcazione”, ha concluso Soranzo.

Lascia un commento