Un progetto per un servizio illuminazione più efficiente a Brugine

Un “project financing” per rendere più efficiente e moderno il servizio di illuminazione pubblica, contenendo i consumi e risparmiando nella gestione degli impianti. È quello predisposto dal Comune per l’esternalizzazione del servizio. In base al progetto l’ente municipale verserà un canone annuo alla ditta aggiudicatrice della gara d’appalto che si impegnerà nel completo ammodernamento del sistema di illuminazione cittadino con la sostituzione di mille punti luce con nuovi apparecchi a Led.

Dei 1.100 censiti sul territorio comunale, infatti, circa l’80 per cento necessita di un intervento di riqualificazione perché non è conforme alla legge regionale sull’inquinamento luminoso e sul consumo energetico. La manutenzione e la gestione degli impianti, compresa la loro messa a norma, sarà a carico dell’azienda che si occuperà anche della fornitura di energia.

Nel contratto è previsto inoltre un ampliamento della rete di illuminazione con l’istallazione di 100 nuovi punti luce su strade pericolose, attraversamenti pedonali e piazze. L’investimento è di quelli importanti: circa 1 milione 140 mila euro e la durata della concessione di 25 anni. “Le ricadute positive saranno numerose e certamente significative – il commento del sindaco Michele Giraldo, – oltre alla riduzione dei consumi e dell’inquinamento (il Comune ha calcolato meno 55 per cento per l’energia elettrica e una mancata emissione di 177 tonnellate di CO2, che diventeranno quasi 4.500 tonnellate nell’arco dell’intera concessione), ci sarà anche un miglioramento della sicurezza sulle strade e verrà ottimizzata la gestione dell’intero servizio perché il Comune si interfaccerà con un solo interlocutore e le segnalazioni dei cittadini passeranno per un numero verde operativo 24 ore su 24, in modo da ridurre al minimo il tempo per le riparazioni”.

L’iter burocratico è ancora lungo ha fatto sapere il primo cittadino: “Il progetto di fattibilità sarà sottoposto a gara alla Stazione appaltante della Provincia di Padova, seguiranno il progetto definitivo ed esecutivo ma se non ci saranno intoppi i lavori dovrebbero iniziare tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo per concludersi nell’arco di sei mesi. Crediamo fortemente nell’importanza di questo progetto – ha concluso Giraldo, – ci stiamo lavorando da più di due anni con l’obiettivo di renderlo il più possibile aderente alle esigenze di Brugine e per dare finalmente una decorosa illuminazione al Comune”.

Martina Maniero

Lascia un commento