Home Padovano Camposampierese Est A Rustega un sostegno per chi non abortisce: a Don Marco l’appoggio...

A Rustega un sostegno per chi non abortisce: a Don Marco l’appoggio del Vaticano

“Un luminoso esempio, più loquace di mille prediche e insegnamenti cattedratici, dell’immenso valore della vita umana e del sostegno che ad essa dobbiamo riservare ad ogni costo”. Le parole sono del nunzio apostolico Emil Paul Tscherrig, contenute nella lettera giunta dal Vaticano a Rustega, al parroco don Marco Scattolon.

Un sostegno verso il sacerdote di origini piombinesi, che nelle scorse settimane aveva deciso di donare mille euro, alla nascita del figlio, a sei donne che avevano inizialmente scelto di abortire per le tante difficoltà da affrontare durante e dopo la gravidanza. Non è nuovo don Marco a decisioni che, condivisibili o meno, sono sempre controcorrente. Questa volta, però, una sorta di “placet” e un incoraggiamento ad andare avanti sono arrivati pure dalle alte sfere e da un Papa sempre molto attento ai più deboli e agli ultimi.

“Il gesto di don Marco è un esempio evangelico di investire nelle ‘cose di Dio’ – scrive Tscherrig -. È meraviglioso constatare che i risparmi di un ecclesiastico siano riconsegnati al ‘tesoro’ di Dio, che è ogni uomo vivente, soprattutto colui che è più indifeso e nel bisogno”. A fine missiva il saluto del Papa: “Anche a nome del Santo Padre Francesco, le rinnovo autentica riconoscenza e invoco copiosa la benedizione del Signore”.

Ovviamente a don Marco, che ha visto Papa Francesco insieme ai suoi parrocchiani solo durante un’udienza generale, hanno fatto piacere le sue parole anche se immagina che “Il Papa sia occupato in cose ben più importanti”. Intanto, nella canonica a Rustega, grazie alla solidarietà e al buon cuore di tante persone, arrivano soldi, carrozzine, pannolini, latte in polvere e vestiti per bimbi e mamme. “Servono eccome – conclude il sacerdote -. Lo Stato oggi dà pannoloni per anziani ma non pannolini per i bimbi: che strano!”.

Nicoletta Masetto

Le più lette