Adria: una giunta di volti nuovi e civici

Una giunta completamente rinnovata. E una maggioranza consiliare composta solo da facce inedite. Il nuovo sindaco, Omar Barbierato, ha varato la prima amministrazione comunale civica della storia della città. Il primo cittadino terrà per sé queste deleghe: Sicurezza e legalità, Rapporti con l’Ente Parco del Delta, Cultura, Attuazione e verifica del Programma, Politiche Sanitarie, Inclusione e Disabilità, Ambiente. Cinque i nuovi assessori. Wilma Moda sarà il vicesindaco. Controllerà Risorse Umane, Bilancio e Tributi, Buona Amministrazione e Trasparenza, Commercio e Sviluppo Economico. Sandra Moda sarà assessore a Politiche sociali, Politiche per il lavoro e accoglienza/Sprar. Marco Terrentin a Lavori Pubblici, Patrimonio, Servizi Cimiteriali, Urbanistica-Edilizia privata. Andrea Micheletti a Comunicazione e Urp, Turismo, Politiche Universitarie, Rapporti con il Consiglio comunale, Decoro Urbano e Politiche per gli animali. Infine Marco Tosato sarà assessore a Sport, Associazionismo e Volontariato, Politiche Giovanili, Politiche Venatorie-Agricoltura e Rapporti con il Csa. Quanto al civico consesso, sono questi i 16 consiglieri eletti il 10 giugno dopo il primo turno. Tra i banchi della maggioranza (lista Impegno per il Bene Comune) siederanno Oriana Trombin, Graziella Bovolenta, Michele Casellato, Simone Visentini, Simone Donà ed Enrico Bonato. Per la lista Siamo Adria, ecco Emiliano Borella, Francesco Bisco, Federico Paralovo e Sara Mazzucato. L’opposizione invece sarà guidata da due ex sindaci: Massimo Barbujani (Bobosindaco) e Sandro Gino Spinello (Pd). Lamberto Cavallari, sconfitto al ballottaggio, lascerà il posto a Roberta Paesante (Cavallari Sindaco 2.0). I due seggi della Lega saranno occupati da Emanuela Beltrame e Paolo Baruffaldi, che surrogherà Giorgio D’Angelo. Infine ecco la candidata di Fratelli d’Italia, Giorgia Furlanetto. Stefano Chiarelli

Lascia un commento