Camposampiero: la festa conclusiva del grest con 400 giovani in Villa Baglioni

Si è concluso sabato scorso con una splendida festa in Villa Baglioni a Massanzago il Grest pastorale che ha coinvolto le parrocchie di Camposampiero, Loreggia, Rustega, Massanzago , Sandono e Zeminiana. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione gratuitamente per l’occasione la splendida dimora per i 400 ragazzi del camposampierese.

Una giornata di sole tra giochi, canti, balli e dolci regali portati dai parroci che sono venuti a salutare i tanti ragazzi presenti. Un sabato insomma all’insegna della condivisione e della socializzazione, valori che quest’anno sono stati appositamente richiamati grazie anche alla partecipazione di alcuni bambini le cui famiglie sono in difficoltà economica, per mezzo di un progetto di inclusione organizzato dalla Caritas di Camposampiero.

“In un mondo che propone false notizie e alza muri – spiega don Davide Frassetto, coordinatore di tutta la pastorale giovanile – è bello vedere ragazzi di parrocchie diverse, ma anche nazioni e religioni diverse (molti i bambini ortodossi e anche musulmani presenti) stare insieme come tanti fili uniti in un’unica tela, più forte e più bella proprio per questa unità”.

“Tanti giovani e ragazzi impegnati così, fanno ben sperare sul futuro delle nostre comunità di fede e civili” – commenta don Claudio Bosa, parroco di San Pietro a Camposampiero -. “C’è molto Bene tra di noi e nelle nostre comunità, che agiscono senza tanto rumore e senza alzare la voce. Un tesoro prezioso che è stato seminato e continua a crescere tra di noi”.

Lascia un commento