Padova: oggi l’emozionante Avvicendamento al comando delle Forze Operative del centro e nord Italia

Si è svolta questa mattina presso la Caserma O. Salomone di Padova l’Avvicendamento del Comandante delle Forze Operative Nord, che si occupa della gestione, comando e organizzazione degli impieghi dei reparti militari nella prevenzione della criminalità, dell’Operazione “Strade sicure”, delle emergenze in caso di calamità naturali o umane e della bonifica da ordigni bellici. Per ben 43 anni al servizio dello Stato italiano, da fine 2017 è stato a capo del Comfopnord il Generale di Corpo d’Armata Paolo Serra che, davanti ad un folto pubblico questa mattina ha lasciato l’incarico al suo successore, nonchè collega e amico, Amedeo Sperotto, precedentemente Generale di Corpo d’Armata del Comfoter. La cerimonia di Avvicendamento è cominciata alle ore 10:00 con l’Onore ai Caduti e la deposizione della corona d’alloro presso il Sacrario del chiostro della caserma. Dalle 11:00 invece hanno cominciato ad arrivare tutte le maggiori cariche delle varie Forze dell’Ordine Italiane pre prendere parte a questo importante e sentito momento di successione del comando. Hanno sfilato quindi la Fanfara e i Reparti d’onore quali Cavalleria, Bersaglieri, Lagunari, Aereonautica, Marina Militare, Paracadutisti, Alpini e Artiglieri, i Labari e Medaglieri delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, i Gonfaloni del Comune, della Provincia e dell’Università di Padova fino allo Stendardo del Reggimento “Genova Cavalleria”.

Dopo gli onori al Capo di Stato Maggiore dell’esercito, il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, sono iniziati gli interventi, a partire da quello del primo cittadino padovano, il Dottor Sergio Giordani. Di fronte ad una platea gremita di istituzioni, militari e civili, l’ormai ex Generale Comandante delle Forze Operative Nord Paolo Serra, ha raccontato commosso il suo percorso accademico all’interno della grande famiglia dell’esercito, ringraziando tutti coloro che in tanti anni di lavoro sono diventati soprattutto amici e colleghi stimati. Dopo la lettura della forma di riconoscimento per la cessione di comando, si è pronunciato il neo eletto Generale Amedeo Sperotto, visibilmente emozionato nell’omaggiare il suo alto parigrado Serra.

A concludere gli interventi infine il Capo di Stato Maggiore dell’esercito, il Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina che, con un discorso a braccio, ha espresso il suo riconoscimento sull’importanza delle funzioni in testa al Comando Forze Operative, senza dimenticare il prezioso ruolo di compagni e compagne, mariti e mogli, figli e familiari tutti che sostengono costantemente i propri cari spesso impegnati in missioni lontane dall’Italia.

La cerimonia si è poi chiusa con la consegna delle ricompense.

Lascia un commento