Purmontes: una vacanza da sogno tra relax e bioarchitettura

Si chiama Purmontes ed è un progetto di bioarchitettura che farà molto parlare di sé nei prossimi mesi. E’ l’esempio a 5 stelle di come si possa progettare in sintonia con la natura. La bellezza sposata alla tecnologia del futuro. Dà l’idea di dove può spingersi  l’insieme delle discipline legate alla progettazione che presuppongono un atteggiamento eticamente corretto nei confronti dell’ecosistema. Tutto ciò in una visione caratterizzata dalla più ampia interdisciplinarietà e da un utilizzo parsimonioso delle risorse. Purmontes è un villaggio composto da cinque chalet, realizzato a Mantana, alle porte di Brunico, dalla famiglia Winkler. Famiglia di origini contadine che è riuscita a trasferire i valori di quel proprio mondo ancestrale nell’intrapresa arte dell’accoglienza. I l villaggio è un nuovo concept capace di coniugare armoniosamente la natura al lusso, rispettando l’ambiente ed evitando sprechi. E’ un gioiello architettonico di gusto contemporaneo che sembra però sospeso nel tempo in quel suo richiamo a forme architettoniche tradizionali – come i vecchi fienili della zona – e a materiali di uso comune da secoli in Valle Pusteria e nelle valli limitrofe.

L’architetto Stefan Gamper ha avuto carta bianca nel pensare a qualcosa che in Alto Adige non c’era ancora. A un’opera destinata a cambiare il paesaggio, ispirata alla filosofia della grande architettura dei paesi nordici. Purmontes è stato costruito a tempo di record in pochi mesi di cantiere (circa 7,5 milioni il costo dell’opera) e dal luglio può già accogliere i primi ospiti. “Sono dei turisti cinesi residenti a Verona – rivela Kurt Winkler – clienti fidelizzati, il cui unico merito nella circostanza è di aver semplicemente prenotato per primi”. L’obiettivo dichiarato di Purmontes è il wellness allo stato puro, l’essenza, il benessere assoluto. La struttura è luminosa, realizzata con criteri “green”. Ogni chalet è una suite dotata di infinity pool privata, di una grande terrazza (o giardino) e di camino. Accanto sorge il maneggio con tanto di box privato per il proprio cavallo. Di fronte c’è il laghetto balneabile, con acqua di fonte non additivata al cloro: invita gli ospiti ad immergersi per un fresco bagno di salute.

Gli spazi comuni comprendono un’incantevole spa e un salotto – biblioteca di forma circolare con un originale camino orizzontale a parete che ricorda certi templi di epoca romana. Tutt’intorno solo pace, tra pascoli e boschi. Il piccolo paese di Mantana è a portata di passeggiata. La spa del Purmontes – come snocciolato dai depliant – è dotata di sauna finlandese e bagno turco; l’area relax panoramica con letti di fi eno è un luogo che fa tornare indietro nel tempo. Il menu dei trattamenti prevede coccole a gogò, in linea con il livello esclusivo della struttura: massaggi rilassanti o rigeneranti, trattamenti corpo o viso di ultima generazione. La palestra e la sala fitness-cardio completano l’offerta benessere della Purmontes Loft – Spa. Ci sono altre chicche che rendono elitaria questa struttura: la colazione viene servita direttamente nello chalet-suite, oppure in alternativa si può scegliere quella a buffet al vicino hotel Lanerhof, sempre del gruppo Winkler, di cui fa parte Purmontes.

La scuderia dei cavalli è open, ovvero permette di cavalcare sia con i cavalli del maneggio a uso esclusivo degli ospiti, sia di poter portare il proprio destriero. Il Purmones completa l’offerta del gruppo Winkler che solo da poco aveva presentato l’altro gioiello di famiglia, il Winkler, altro hotel con molti concept innovativi e con uno stile architettonico in sintonia con i tempi. Winkler famoso anche per la sua cucina. Completa la gamma il Sonnenhof, albergo più tradizionale che sorge alle porte di Brunico ed è particolarmente adatto anche alle famiglie.

Lascia un commento