Santa Giustina in Colle: l’infinita contesa per attuare i lavori

Quando le cose son di due padroni alla fine… non sono di nessuno. Come nel caso di via Olmo, strada nota per essere di proprietà di due Comuni e che così ha finito per essere lasciata spesso all’incuria con buche, dislivelli e pezzi di asfalto che spesso si staccano. Insomma “terra di nessuno” nuovamente al centro delle cronache.

Ora sarà l’amministrazione comunale di Santa Giustina a realizzare, accollandosi relative spese, l’intera riasfaltatura della strada. Dopo il diniego del sindaco di San Giorgio delle Pertiche, Piergiorgio Prevedello, di partecipare alla spesa, il primo cittadino di Santa Giustina in Colle, Paolo Gallo, ha deciso di intervenire.

Il “no” di Prevedello arriva, però, dopo che cinque anni prima era accaduto giusto il contrario: a rifiutarsi di condividere lavori e spesa fu proprio Santa Giustina. All’epoca via Olmo fu asfaltata solo per metà e la singolare diatriba finì al centro di un servizio di “Striscia la Notizia” curato da Moreno Morello. Per rendere ottimale l’asfaltatura della sede stradale e realizzare le necessarie pendenze trasversali delle acque meteoriche, si dovrà intervenire con un’ adeguata ricalibratura della livelletta anche nella parte di competenza di San Giorgio delle Pertiche.

Questo quanto emerso nel corso del sopralluogo effettuato dall’ufficio tecnico comunale di Santa Giustina. Il Comune, dunque, eseguirà di tasca propria la riasfaltatura dell’intera la carreggiata con relativa segnaletica orizzontale. La spesa è già stata prevista con una variazione di bilancio. Prossima manutenzione straordinaria? Spetterà all’altra amministrazione, fa sapere il sindaco Gallo. Come dire: “Comune avvisato….”.

Nicoletta Masetto

Lascia un commento