Alva Inox Delta Volley: c’è Zambonin

È Massimo Zambonin il nuovo allenatore dell’Alva Inox Delta Volley. Il tecnico, nativo di Chioggia, succede a Mario Di Pietro e guiderà, dunque, i nerofucsia nel prossimo campionato di serie B maschile. Classe 1961, professore di educazione fisica, può vantare oltre 300 panchine in serie B e vari successi regionali (Coppa Veneto 2013/2014 con il Volley Clodia e campionato di serie C 2014/2015 con Aduna Volley) e giovanili. La sua ultima esperienza in serie B risale alla stagione 2016/2017, alla guida del Silvolley Trebaseleghe, mentre l’anno scorso è stato direttore tecnico del settore giovanile e allenatore del Volley Clodia, con cui ha vinto il titolo campione Interprovinciale Under 18 Maschile. “Per me è un onore approdare in una società che ha fatto enormi passi in avanti negli ultimi anni, tanto da poter essere considerata, oggi, una delle più importanti serie B d’Italia – afferma il coach -. Ringrazio il presidente Veronese e lo staff dirigenziale, in particolare il vicepresidente Tumiati e il direttore sportivo Pavan, per la fiducia e l’opportunità che hanno voluto concedermi. L’anno scorso la squadra è andata molto vicina a centrare tutti gli obiettivi che si era prefissata, quest’anno vogliamo essere ancora protagonisti nelle tre manifestazioni principali: campionato, Coppa Italia e Coppa Veneto di serie B, con l’auspicio di riuscire a portare a casa quanti più trofei possibile, anche se l’obiettivo primario sarà la promozione in serie A. Darò il massimo insieme a staff e atleti per regalare ai nostri tifosi ancora grandi emozioni e soprattutto quei risultati che la scorsa stagione hanno potuto solo sfiorare”. Soddisfatto anche Gabriele Pavan, direttore sportivo del Delta. “Sono contento che Massimo abbia accettato di condividere con noi questa nuova avventura. Ho già avuto la fortuna di lavorare con lui, sia come giocatore che come dirigente, e penso sia la persona giusta per affrontare la prossima stagione nel migliore dei modi, consci che non sarà semplice ripetere e incrementare i risultati dell’anno scorso”.

(Cr.Ag.)

Lascia un commento