Home Rodigino Delta Consiglieri Gennari e Luppi fanno un bilancio sull'Amministrazione Porto Viro: “Un anno...

Consiglieri Gennari e Luppi fanno un bilancio sull’Amministrazione Porto Viro: “Un anno di torpore amministrativo”

Il primo anno di amministrazione Veronese è passato, e a farne un bilancio intervengono Silvia Gennari e Roberto Luppi, la prima in veste di consigliere di minoranza e il secondo di ex consigliere (e assessore) e “grande escluso” dall’ultima tornata elettorale dopo che il suo posto nella lista targata Veronese sembrava sicuro, essendo allora molto vicino all’attuale vicesindaco Doriano Mancin.

“Si sono proposti come l’amministrazione che avrebbe reso Porto Vivo la città che vogliamo ma, ad oltre un anno dall’elezione si identificano come un governo che nulla ha proposto fuori dall’ordinario, faticando spesso a raggiungere anche l’ordinario. Un governo che nulla di significativo ha reso alla città che sia frutto delle intuizioni di questi nuovi amministratori – scrive la consigliera -. Da oltre un anno anzi, sotto molti aspetti la città ha fatto passi indietro: l’ingresso di Sala Eracle, precedentemente curato e ornato, fa ora sfoggio di erbacce e sterpaglie. In Piazza Repubblica, luogo che questa amministrazione si era proposta di far “risorgere”, l’arredo urbano e alcuni tratti di pavimentazione sono fatiscenti e, giunti in estate, non abbiamo notizie di eventi in programmazione mancando oltretutto un calendario annuale degli eventi.

In Piazza Garibaldi non vi è segno di cura del verde e delle aiuole e il palazzo delle Associazioni in piazza Matteotti, sistemato a nuovo e disponibile per molteplici usi e attività a favore della città è ancora chiuso, in attesa di essere usato. Il campo di calcio presso la Cittadella dello sport è una cattedrale nel deserto: l’ipotesi di completamento avviata dalla giunta precedente, non ha al momento avuto seguito. Il Centro Sportivo Luca Doni, l’oasi Barbagigio, e tutta l’area che li collega per arrivare fino alla zona delle piscine, completamente dimenticati. Chiuso a Porto Levante l’Ufficio di Informazioni ed accoglienza turistica. E ancora, commissioni nominate e mai riunite (vedasi commissione gestione del Territorio) o commissioni e consulte istituite e non avviate. Complessivamente un anno di torpore amministrativo, stiamo ancora aspettando di vedere cosa l’amministrazione Veronese è capace di fare”.

“Lo sfalcio dell’erba nel comune di Porto Viro ha subito una nuova battuta d’arresto – le fa eco Luppi, dicendo di farsi oggi portavoce delle proteste sollevate dai residenti del centro e delle frazioni -. Nei cigli stradali, parchi e giardini pubblici la vegetazione sta crescendo a dismisura, creando una diffusa condizione di incuria, disordine e sporcizia. Senza contare che proprio questa vegetazione così fitta, alta e incolta, sui cigli delle strade crea situazioni di scarsa visibilità e pericolo, limitando inoltre per chi viaggia in auto la possibilità di osservare i nostri bellissimi scorci di paesaggio. Mi auguro che il bando per la manutenzione del verde, già in enorme ritardo, vada avanti. Altro flop della giunta Veronese”.

Fabio Pregnolato

Le più lette