Nel rodigino sconto sui prodotti contro il virus West Nile: una sinergia tra Federfarma, Conferenza dei sindaci e Azienda Ulss 5.

Proteggersi dalla puntura della zanzara comune, spesso serbatoio del virus west nile, costerà meno. Allo scopo di facilitare i cittadini polesani nella lotta alle larve di zanzara, e consentire la bonifica dei siti privati, le Farmacie del Polesine, in accordo con l’Azienda ULSS 5 Polesana e la Conferenza dei Sindaci, hanno deciso di applicare uno sconto del 20 % sul prezzo di etichetta dei prodotti larvicidi, da sciogliere, sotto forma di compresse, nelle raccolte di acqua stagnante, al fine di bonificarle dalle larve di zanzara.

La febbre West Nile, di cui si sono registrati diversi casi nella nostra Provincia, è provocata dal virus West-Nile, oramai endemico nel nostro territorio, trasmesso all’uomo con la puntura di zanzare infette. La zanzara che infetta l’uomo è la zanzara comune, che si sviluppa a partire dai focolai larvali che hanno sede nelle caditoie stradali, nei contenitori d’acqua in stato di abbandono nelle aree private, e nei fossati.

La lotta alle larve di zanzara costituisce pertanto un caposaldo nella prevenzione dei casi di malattia nella popolazione – spiegano gli attori di questo progetto – e nelle situazioni in cui non è possibile eliminare le raccolte d’acqua, è indispensabile ricorrere all’impiego di sostanze larvicide, che possono essere disciolte nell’acqua che contiene le zanzare. #prodottilarvicidi #westnile

Lascia un commento