Home Rodigino Polemiche rimozione ZTL Rovigo, Legambiente: "Così non si tutela nè il commercio...

Polemiche rimozione ZTL Rovigo, Legambiente: “Così non si tutela nè il commercio nè la salute”

“Dopo che la nostra città ha già raggiunto 23 giorni di sforamento sui 35 consentiti ogni anno, l’amministrazione ha deciso di sospendere le domeniche ecologiche e riaprire Corso del Popolo alle auto: non sono questi i provvedimenti strutturali di cui abbiamo bisogno per fermare l’emergenza smog. Una scelta sbagliata che non tutela né la salute dei cittadini né l’ambiente”.

Così Legambiente Rovigo contro il provvedimento di Palazzo Nodari che elimina le Ztl in alcune fasce orarie per aiutare il commercio. La via da percorrere dovrebbe essere, secono l’associazione ambientalistica, quella opposta, come dimostrerebbero esperienze internazionali in base alle quali “i negozi raggiungibili in bici guadagnano di più. Chi si muove sulle due ruote infatti si fidelizza e torna più spesso, anche se, a differenza dell’auto spende meno nella singola occasione; e la riduzione delle macchine e dei parcheggi permette una maggiore affluenza”.

“Per rivitalizzare il centro storico, come vuole fare la giunta, sono necessari eventi e attività culturali, non pedonalizzare la via principale negli orari in cui le attività commerciali sono chiuse – incalza Giulia Bacchiega, presidente di Legambiente Rovigo – si vede con chiarezza quanto manchi all’amministrazione di Rovigo una visione complessiva dello spazio urbano: le città più vivibili e sostenibili hanno fatto la scelta chiara e lungimirante di tenere le auto ai confini della città e di sviluppare una forte mobilità pubblica, creando al contempo zone pedonali, zone a velocità moderata e piste ciclabili”.

Le più lette