Villa Belvedere a Mirano: guardie zoofile in difesa degli animali

Tutela e benessere animale, prevenzione e repressione dei maltrattamenti: con questi presupposti ha aperto a Mirano, in Villa Belvedere, la nuova sede del nucleo delle guardie ecozoofile dell’Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) di Venezia. Sarà ufficio provinciale dell’associazione di guardie particolari giurate volontarie e sportello animali per i cittadini, dove avere informazioni e raccogliere segnalazioni.

L’iniziativa consolida il rapporto di collaborazione tra le guardie dell’Oipa e l’Unione dei Comuni del Miranese, che da poco hanno siglato una convenzione per un maggiore impegno verso la salvaguardia degli animali. Le 22 guardie zoofile dell’Oipa, da anni operanti sul territorio in qualità di polizia amministrativa e giudiziaria, oltre a sensibilizzare la cittadinanza sulle leggi ed i regolamenti vigenti, svolgeranno servizi di vigilanza volta alla prevenzione e alla repressione di atti di maltrattamento degli animali o di infrazioni relative ai regolamenti locali e regionali, in piena collaborazione con le forze dell’ordine.

“Questo è un passo avanti per gli animali, un importante risultato fortemente voluto da tutti i Comuni del Miranese, e renderà la presenza delle guardie zoofile più efficace e capillare – dichiara Andrea Zamengo, coordinatore provinciale delle guardie zoofile dell’Oipa Venezia. La nuova sede sarà un punto di riferimento per i cittadini per tutto ciò che riguarda gli animali: abbiamo dato vita al primo “Sportello Animali” di Venezia, aperto al pubblico ogni mercoledì, dalle 15 alle 18 (contattabile al numero 041.5085951)”.

Per il comandante della polizia locale dell’Unione, Michele Cittadin: “Le guardie ecozoofile ci sgravernano di molte incombenze: la convenzione prevede che possano monitorare gli illeciti in collegamento con i nostri agenti, e i servizi veterinari dell’Ulss, permettendo così di liberare i nostri operatori da alcuni servizi, a beneficio del territorio e della collettività”.

Filippo De Gasperi

Lascia un commento