Assessore Mantovan, Porto Viro: “Impegnati su eventi e turismo”

Il primo anno di amministrazione Veronese è passato e a tirare le somme dei progetti fatti per quanto riguarda le deleghe che le competono (Commercio, Caccia, pesca e agricoltura, Turismo, Pro Loco e calendario eventi), è l’assessore Valeria Mantovan.

“Facendo un breve excursus di questo anno di amministrazione ho avuto qualche piccola soddisfazione – scrive la giovane esponente -: la prima sfida è stata quella di ricostruire la Pro loco di Contarina che, a differenza di quella di Donada, da anni era immobile a svantaggio di una gran parte della città. Dopo anni, a entrambe è stata affidata una sede ufficiale per poter lavorare al meglio. Vi è stato poi un incontro con le attività produttive cittadine per organizzare assieme le festività natalizie, progetto che ha visto molta condivisione e ha dimostrato il grande animo dei nostri commercianti”.

“Mi sono poi dedicata al progetto di recupero di Borgo Mimose – spiega ancora Mantovan – dove grazie ai contributi del Gal che sono riuscita a ottenere, realizzeremo una zona verde per famiglie attrezzata con giochi e area barbecue per favorire così la socializzazione e il contatto con il territorio. Per quanto riguarda l’edilizia urbana abbiamo installato, grazie agli sponsor di alcune attività produttive e senza alcun costo per il Comune, dei pannelli iconografici nelle due piazze principali adatte ad accogliere i turisti; abbiamo poi portato a casa 38.000 euro di contributo da Consvipo per avviare il servizio di collegamento acqueo tra Porto Levante e Rosolina, servizio che con grande orgoglio e fatica siamo riusciti a far ripartire dopo che era fermo da anni. Grazie a un altro contributo Gal stiamo inoltre sistemando i cartelli informativo turistici dei percorsi ciclo pedonali”.

L’esponente di Fratelli d’Italia aggiunge ancora: “Nel settore ittico abbiamo riconfermato il tavolo pesca con Rosolina, con la quale stiamo lavorando per poter permettere ai pescatori di prelevare il seme lungo il Po di Levante. Abbiamo istituito poi la Commissione turismo e quella dei delegati di frazione, che saranno attive da settembre.Per quanto riguarda lo Iat (ufficio di informazione e accoglienza turistica), risparmiando migliaia di euro di affitti al comune, lo abbiamo spostato da Porto Levante al centro visitatori del Parco nel cuore della città, zona che i turisti raggiungono più facilmente. Abbiamo introdotto per la prima volta la sagra del cibo di strada (streetfood), iniziativa molto apprezzata e per questo ripetuta nel 2018”.

“Altra importante novità riguarda l’apertura di una sede della Lega Navale (branca civile della Marina Militare) – continua – che vedrà Porto Viro come unico punto di tutta la provincia, un’operazione tentata da vari politici negli anni e che solo oggi va a buon fine. Per quanto riguarda la delega alla caccia siamo stati mediatori di un accordo storico tra associazioni venatorie e vallicoltori che ha garantito una tregua tra le due parti”.

E guardando ai prossimi impegni, l’assessore conclude: “Per quanto riguarda l’immediato futuro tra gli obiettivi vi sono il rifacimento delle banchine a Porto Levante, attualmente senza corrente e acqua; il recupero e la riqualificazione della chiesetta di San Giusto e il recupero della banchina in zona piscina dietro a piazza mercato di Contarina, area a oggi non valorizzata. Tra le varie conquiste il nostro comune è stato riconosciuto “Distretto del commercio” insieme a soli altri quattro della provincia: questo ci garantirà di accedere a fondi regionali appositi”.

Fabio Pregnolato

Lascia un commento