Brugine: guardie volontarie contro l’abbandono dei rifiuti

Un progetto di sorveglianza ambientale sperimentale con il ricorso alle guardie volontarie per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. La giunta municipale guidata dal sindaco Michele Giraldo ha approvato il protocollo di intesa tra il Comune e l’associazione europea operatori di polizia per il servizio ausiliario di vigilanza ambientale e zoofila per intensificare il controllo del territorio comunale.

Diversi gli ambiti di intervento dei volontari, tra questi la verifica dell’applicazione delle ordinanze comunali e altri servizi a supporto alla polizia locale. Ma è sul monitoraggio dell’abbandono dei rifiuti che l’amministrazione comunale ha voluto attivare una serie di servizi mirati tali da incidere sul diffuso malcostume dell’abbandono di rifiuti, pratica che, sempre più di frequente, relega al degrado aree urbane o di pregio ambientale. Il controllo del territorio effettuato dalle guardie volontarie (riconosciute con decreto del Prefetto come guardie giurate particolari) sarà coordinato da un piano operativo di intervento concordato con la polizia municipale che assegnerà zone di vigilanza, orari di servizio e tipologie di controllo.

Ogni pattuglia sarà formata da tre operatori che si sposteranno a piedi o a bordo di veicoli e collaborerà a stretto contatto con gli agenti della polizia locale. Il controllo del territorio effettuato dalle guardie volontarie, infatti, va inteso come servizio aggiuntivo e non sostitutivo rispetto a quello svolto dalla polizia municipale. Le guardie potranno anche elevare contravvenzioni su illeciti di natura ambientale.

“L’abbandono dei rifiuti come l’accensione di fuochi molesti sono gli illeciti più diffusi e spesso vengono messi in atto la sera o in orario notturno, lontano da occhi indiscreti – evidenzia il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Jhonny Caron, che aggiunge – ora, grazie a questa importante convenzione, avremo un valido aiuto per contrastare questo odioso fenomeno”.

Martina Maniero

Lascia un commento