Cavarzere: due padiglioni della scuola rimessi a nuovo

Dopo l’inaugurazione di luglio della pista ciclabile “Regina Margherita” e della ristrutturazione della ciclabile di via Mazzini a Cavarzere, si prospetta un autunno intenso per i lavori pubblici a Cavarzere. A fare il punto è il sindaco Henri Tommasi, che in primis annuncia la fine dei lavori alla scuola Dante Alighieri, con due padiglioni che saranno riconsegnati alla comunità.

“Sono molto soddisfatto perché potremo mettere questi spazi a disposizione della scuola – sottolinea -. Parleremo con l’istituto Comprensivo per capire come verranno usufruiti, quale sarà la loro destinazione. Abbiamo puntato molto sul fronte scolastico per essere sicuri di fare lavori di qualità”. Complessivamente l’importo speso è di 900mila euro, di cui 450mila ottenuti grazie a un finanziamento ministeriale del Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) e i restanti da risorse comunali, “senza accensione di mutui”, come precisa il primo cittadino, che annuncia per fine mese la conclusione dei lavori.

“Una particolarità di queste nuove strutture è che abbiamo un impianto di riscaldamento domotico e questo ci permette di avere un controllo degli impianti anche a distanza – spiega -. In più, per quanto riguarda il riscaldamento, non c’è la classica pompa di calore, bensì inverter modulanti: non c’è più la centrale termica e quindi viene meno il relativo costo di manutenzione, che rappresenta la voce più costosa. Inoltre, abbiamo voluto tutte luci a led, a basso consumo e un sistema di trattamento e gestione dell’aria filtrata”.

Ma questo non è l’unico lavoro sul piatto: “Stiamo procedendo con la progettazione di un nuovo blocco del cimitero e la sistemazione delle nostre case comunali popolari: abbiamo redatto l’avviso e stiamo chiudendo gli incarichi. L’obiettivo è di arrivare a fine anno con gli esecutivi per entrambi i progetti. Per la sistemazione del cimitero di Rottanova invece stiamo aspettando un finanziamento regionale di 100 mila euro, più 100 mila euro del Comune, per un totale di quasi 200 mila euro”.

Lascia un commento